Cancro alla cervice, ragazza morta dopo diagnosi sbagliata

ragazza morta cancro
Josephine, la ragazza morta dopo che il suo tumore era stato scambiato per qualcosa di meno grave – FOTO: facebook

Aveva dentro di se una malattia terribile della quale ci si è accorti troppo tardi: ragazza morta dopo che i medici l’avevano invece rassicurata.

Il caso di una ragazza morta a causa di un cancro alla cervice sta facendo molto discutere. Lei era la povera Josephine Suffolk e quel che è peggio è che i medici ai quali si era rivolta avevano scambiato la terribile malattia per qualcosa di molto più banale. La ragazza aveva 29 anni era anche madre di famiglia. Lascia infatti due bimbi di 2 e 5 anni. Il suo decesso è stata l’inevitabile conseguenza di quasi un anno contraddistinto da diagnosi sbagliate. Per ben 9 mesi questa donna originaria di Dover, in Inghilterra, ha seguito un percorso assolutamente sbagliato ed inutile ai fini della guarigione. Senza sapere in realtà cosa covasse al suo interno. Il suo cancro alla cervice era stato scambiato per dei semplici problemi di natura ormonale. Non prendere le dovute contromisure ha portato la 29enne a finire con l’essere travolta dalla malattia, divenuta nel frattempo via via più aggressiva e letale. Josephine era rimasta comprensibilmente allarmata da delle perdite di sangue copiose ed apparentemente senza spiegazione.

LEGGI ANCHE –> Nadia Toffa, rotto il silenzio social dopo settimane – FOTO

Ragazza morta, la terribile verità emersa troppo tardi

Questo l’aveva portata a chiedere dei consulti medici. Solamente molto tardi test più approfonditi hanno appurato la terribile realtà: un tumore giunto ormai al quarto stadio la stava divorando dall’interno. Parenti ed amici sono rimasti increduli da quanto accaduto alla povera ragazza, considerando che per almeno 5 volte le era stato detto che non c’era nulla di cui preoccuparsi. Una volta acclarata la realtà dei fatti, era troppo tardi per procedere con un urgente intervento chirurgico. La massa tumorale era cresciuta troppo e l’unica strada percorribile era rappresentata dal sottoporsi ad un lungo e difficile percorso di cicli chiemioterapici. Purtroppo però le condizioni di salute della ragazza sono precipitate sempre di più, fino al triste momento in cui è sopraggiunta la morte.

LEGGI ANCHE –> Ragazzina suicida, a 12 anni chiama Uber di notte poi si ammazza – FOTO