Helmut Marko
Helmut Marko (Getty Images)

F1 | Marko tuona: “Mercedes favorita, queste gomme le ha decise lei”

Non si placano le polemiche in F1. Sotto la lente d’ingrandimento ancora una volta la famosa riduzione del battistrada delle gomme per impedire il blistering di cui tanto soffriva Mercedes. A tuonare questa volta è la Red Bull.

Come riportato da “La Gazzetta dello Sport”, Helmut Marko ha così dichiarato: “Io e Lauda ci conoscevamo da più di 50 anni, c’è sempre stata grande rivalità tra di noi, ma anche tanto rispetto. Io c’ero quando firmò per la Ferrari e lui mi volle anche quando la lasciò. Ci sedemmo nel ristorante Cavallino e Niki e Ferrari cominciarono a urlare, ci guardavano tutti finché Lauda non mi fece cenno di andarcene. Ci tolsero subito l’auto e ci impedirono di usare il telefono dell’azienda quindi abbiamo dovuto elemosinare i gettoni per chiamare un taxi per tornare in aeroporto”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Soddisfazione per quanto fatto con Albon

Il consulente Red Bull ha poi proseguito: “La morte di Lauda secondo me avrà conseguenze su Mercedes, ma ora loro hanno un vantaggio enorme grazie a questo stupido cambiamento sulle gomme. Ci sono 19 squadre che faticano e 1 sola che ne beneficia. Ora conta portare la gomma alla temperatura giusta, magari abbiamo la vettura più veloce, poi entra la safety-car e siamo fregati. La richiesta di ridurre il battistrada è stata della Mercedes perché loro soffrivano di blistering, ma così si rovina lo sport”.

Infine Helmut Marko ha così concluso: “Gasly non rischia il sedile, è stato penalizzato da alcune circostanze. Non è a livello di Max, ma quanti piloti lo sono? Sono soddisfatto anche delle prestazioni di Albon, è la dimostrazione che tiriamo fuori sempre qualcosa di buono”.

Antonio Russo