Eccezionale intervento chirurgico: tetraplegico recupera l’uso delle mani

0
61
Medici
(Getty Images)

Un intervento effettuato da alcuni specialisti dell’ospedale Cto di Torino con una tecnica rivoluzionaria permetterà ad un 52enne rimasto tetraplegico di recuperare l’uso delle mani.

Un 52enne era rimasto tetraplegico in seguito ad un incidente d’auto che lo aveva costretto sulla sedia a rotelle. L’uomo a causa della sua disabilità non riusciva a svolgere nemmeno le normali attività quotidiane, dato che aveva perso l’uso delle mani e degli arti inferiori. Grazie, però, ad un intervento chirurgico effettuato da una equipe di specialisti dell’ospedale Cto (Centro traumatologico ortopedico) della Città della Salute di Torino, l’uomo potrà recuperare la funzione delle mani. L’intervento è andato a buon fine e adesso l’uomo dovrà effettuare un lungo percorso di riabilitazione.

Intervento con tecnica rivoluzionaria permette ad un tetraplegico di recuperare l’uso delle mani

Un intervento chirurgico con tecniche all’avanguardia permetterà ad un tetraplegico di recuperare la funzione delle mani. L’uomo, un pasticciere di 52 anni, aveva perso l’uso delle mani e degli arti inferiori in seguito ad un incidente stradale mentre rientrava a casa dopo il lavoro. Secondo quanto riportato dalla redazione de Il Fatto Quotidiano, al 52enne era stata riscontrata una lesione midollare completa a livello cervicale che gli impediva di svolgere le più semplici attività quotidiane come afferrare gli oggetti. Giovedì l’uomo è stato sottoposto ad un delicatissimo intervento effettuato da una equipe di specialisti dell’ospedale Cto di Torino durato circa 7 ore. Durante l’operazione, come raccontato da Il Fatto Quotidiano, gli specialisti hanno utilizzato una tecnica che ha permesso di bypassare il livello della lesione al midollo spinale, ricollegando nervi sani a nervi non più funzionanti corrispondenti al movimento e all’uso degli arti superiori. Questa tecnica, contrariamente a quella tradizionale permette di re-innervare interi distretti muscolari non più recuperabili oltre al recupero della funzione motoria, ottenibile con quella classica.  I medici del nosocomio del capoluogo piemontese hanno annunciato che il paziente sta bene e l’intervento è andato a buon fine, ma adesso il 52enne dovrà affrontare una lunga fase di riabilitazione fisioterapica con trattamenti specifici che gli consentiranno di recuperare la funzione motoria delle mani.

Leggi anche —> Sammy Basso nominato Cavaliere al merito della Repubblica italiana – VIDEO