Polizia statunitense
Polizia statunitense (Getty Images)

Un bambino di 12 anni è morto di fame e stenti dopo essere stato picchiato e legato ad una vasca da bagno con un collare elettrico. Arrestati il padre e la matrigna.

Un’altra terribile storia di maltrattamenti su bambini riempie le pagine di cronaca dei quotidiani e dei portali online. Un bambino di soli 12 anni è morto di fame e stenti dopo essere stato maltrattato in maniera brutale dal padre e dalla matrigna. Il 12enne è deceduto dopo essere stato legato per una settimana alla vasca da bagno di un motel a Bloomington, nell’Indiana (Stati Uniti) con un collare elettrico utilizzato per i cani. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il piccolo, prima di essere lasciato a morire di fare, sarebbe stato anche picchiato ed abusato dalla coppia che è stata arrestati dalle autorità statunitensi.

Bambino di 12 anni muore dopo essere stato legato ad una vasca: arrestati il padre e la matrigna

Omicidio, abbandono di minore, sequestro di persona e percosse. Queste sono le accuse che hanno portato all’arresto di una coppia a Bloomington, città dell’Indiana (Stati Uniti). I due Luis Posso di 32 anni e la compagna Dayana Medina-Flores, di 25 anni avrebbero ucciso dopo aver brutalmente maltrattato il piccolo Eduardo di soli 12 anni, figlio del 32enne. Il bambino, secondo la ricostruzione degli inquirenti riportata dall’emittente statunitense Cnn, sarebbe stato picchiato e poi lasciato morire di fame legato ad una vasca da bagno di un motel con un collare elettrico per cani. A portarlo in ospedale in condizioni gravissime è stato il padre che si sarebbe giustificato raccontando ai medici che il figlio fosse caduto mentre faceva la doccia. Nonostante i tentativi del personale medico di salvargli la vita, Eduardo è deceduto. Immediatamente sono scattate le indagini della polizia che ha ritrovato all’interno dei cellulari dei due un’applicazione utilizzata per sorvegliare il bagno dove era rinchiuso il piccolo, dentro il quale era stata installata una telecamera, ed altre prove inequivocabili di quanto subito dal bambino, tra cui alcuni selfie scattati dal padre con il figlio legato alla vasca. La coppia ha altri tre figli, di 2, 5 e 9 anni che sono stati trovati dalle autorità in buone condizioni di salute. Secondo quanto riportato dalla Cnn, pare che il piccolo avesse già raccontato in passato degli abusi subiti, ma non venne ascoltato.

Leggi anche —>  Enna, precipita dal terzo piano di un palazzo: bambino di 8 anni in gravi condizioni