(Image by Motor1)

La famiglia Hyundai Kona cresce in Europa con l’introduzione del nuovo modello ibrido che si aggiunge alla variante puramente a combustione e all’Electric EV. Le vendite europee iniziano ad agosto, e non ci sono ancora dettagli sui prezzi.

La Kona Hybrid ha un motore elettrico e quattro cilindri da 1,6 litri con una potenza totale combinata di 139 cavalli e 265 Newton-metri di coppia. Il solo motore a combustione produce 104 CV e 147 Nm, mentre il motore elettrico produce 43 CV e 170 Nm. La configurazione ibrida utilizza una batteria da 1,56 chilowattora agli ioni di litio polimeri, e l’unico cambio disponibile è un cambio a doppia frizione a sei marce.

(Image by Motor1)

Hyundai stima che la Kona Hybrid raggiunga i 100 chilometri all’ora in 11,2 secondi, e raggiunge una velocità massima di 160 km/h. Per il mercato europeo, l’azienda prevede che il piccolo crossover permetterà di percorrere 100 chilometri con 3,9 litri di carburante.

La Kona Hybrid ha un aspetto praticamente identico a quello della versione a combustione. I nuovi cerchi da 16 e 18 pollici opzionali sono l’unica differenza estetica notevole.

(Image by Motor1)

Anche gli interni sono abbastanza simili, ad eccezione di un pacchetto bicolore bianco-nero opzionale a due tonalità di colore. Aggiunge accenti bianchi intorno ad alcune delle prese d’aria e della lunetta del cambio, mentre le finiture nere ornano le maniglie delle porte, i raggi del volante e altre prese d’aria. Un headliner grigio è anche parte del pacchetto.

La cabina viene fornito di serie con uno schermo da sette pollici per l’infotainment, ma un display da 10,25 pollici è un aggiornamento disponibile. Una suite di sicurezza opzionale per il guidatore include l’avviso di collisione in avanti e l’assistenza alla prevenzione di collisioni con il rilevamento di pedoni e ciclisti. Gli acquirenti possono anche ottenere il controllo adattivo della velocità di crociera con stop and go, assistenza per il controllo della corsia di marcia, monitoraggio dei limiti di velocità, monitoraggio degli angoli ciechi, allarme posteriore per il traffico trasversale e assistenza per il mantenimento della corsia.