Sommozzatori dei Vigili del Fuoco
Sommozzatori dei Vigili del Fuoco (foto dal web)

Un ragazzo di 15 anni ieri pomeriggio è morto annegato nel lago Maggiore a Punta Vevera ad Arona (Novara) dove si era recato con gli amici.

Una tragedia si è consumata nella giornata di ieri, domenica 2 giugno, in località Punta Vevera ad Arona, comune in provincia di Novara. Un ragazzino di soli 15 anni è morto annegato dopo essersi tuffato nelle acque del lago Maggiore, dove si era recato insieme ad i suoi amici per trascorrere la giornata. Dopo aver sentito gridare e successivamente scomparire nelle acque del lago il 15enne, gli amici hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco con l’ausilio delle squadre di sommozzatori che hanno recuperato il cadavere del ragazzino circa due ore dopo. Sul posto sono giunti i soccorsi ed i carabinieri del comune di Arona.

Si tuffa nelle acque del lago Maggiore: ragazzo di 15 anni perde la vita

Un ragazzo di 15 anni ha perso la vita nella giornata di ieri dopo essere annegato nel lago Maggiore. La tragedia si è consumata a Punta Vevera località di Arona, comune in provincia di Novara. Secondo quanto ricostruito sino ad ora, il ragazzo, che si era recato al lago con un gruppo di amici per trascorrere il pomeriggio di domenica, mentre stava facendo il bagno avrebbe provato a raggiungere a nuoto una barca ormeggiata alla boa, ma improvvisamente i suoi amici lo hanno sentito gridare. Dopo il grido, secondo quanto riportato da Novara Today, gli amici hanno visto scomparire il 15enne inghiottito dall’acqua e hanno chiamato immediatamente i soccorsi. Sul posto si sono precipitate le squadre di sommozzatori dei vigili del fuoco di Milano, i sanitari del 118 ed i carabinieri. Le squadre di ricerca hanno recuperato il corpo senza vita del ragazzo dopo circa due ore ad una profondità di cinque metri. Durante le operazioni di ricerca, secondo quanto riportato da Today, sono arrivati anche i genitori del ragazzo avvertiti dalla sorella che faceva parte del gruppo di amici. Quello del 15enne è il quarto caso di annegamento in tre anni nella stessa zona, dove nell’estate 2016 erano morti un 31enne a luglio ed un 29enne ad agosto, mentre nel 2017 a perdere la vita a Punta Vevera era stato un ragazzo di 22 anni.

Leggi anche —> Caso Roberta Ragusa: nuove intercettazioni choc tra Sara Calzolaio e la figlia della donna