Maradona ricoverato in clinica: “Io sul punto di morire e le mie figlie …”

0
138
Diego Armando Maradona
Diego Armando Maradona (Getty Images)

Diego Armando Maradona, il Pibe de Oro, è stato ricoverato in una clinica di Buenos Aires per curare la sua insonnia. La terapia è consistita in un sonno indotto dai farmaci per 4 giorni e 4 notti.

Diego Armando Maradona è stato ricoverato in una clinica di Buenos Aires per curare la propria insonnia. Un problema di salute che, stando a quanto riportato da Il Mattino, lo affligge da tempo. I farmaci assunti sino ad ora sembrerebbero non aver apportato alcun beneficio al Pibe de Oro che ha per questo motivo deciso di ricoverarsi in una clinica neurologica. Durante la sua permanenza presso la struttura è stata somministrata al giocatore una terapia d’urto: sonno indotto da farmaci per 4 giorni e 4 notti.

Maradona ed il rapporto con le figlie: “Io ero sul punto di morire e loro ….”

Secondo quanto riportato dalla redazione de Il Mattino, Diego Armando Maradona avrebbe ad un certo punto preso coscienza del fatto che la lite familiare con la ex moglie Claudia e le figlie Dialma e Gianinna stava avendo un effetto deleterio sulla propria psiche, tanto da rendere necessario il ricovero presso una clinica neurologica. Il Pibe de Oro avrebbe fatto una confessione sconvolgente al proprio amico ed avvocato Matias Morla, il quale lo avrebbe poi accompagnato, per tale ragione, presso l’Istituto Soma dove opera un luminare nel suo campo, il Dottor Claudio Waisburg. Maradona avrebbe confessato all’amico che: “Da tempo non riesco a dormire, non dico che le mie figlie stanno svuotando una banca ma vogliono alterare la realtà, la mia vita. Io ero sul punto di morire e loro acquistavano appartamenti a Miami. L’ultima volta che ho visto le ragazze è stato quando mi hanno chiesto dollari“. Il riferimento dell’ex attaccante è a quei tragici giorni a Punta del Este, quando finì in coma. Sarebbe stato questo il momento preciso in cui il giocatore avrebbe iniziato a soffrire di insonnia, una volta raggiunta la consapevolezza che alle figlie poco importava di lui e della sua salute.

I medici della clinica sita nell’esclusivo quartiere di Nordelta a Buenos Aires, presso cui Maradona è stato ricoverato, hanno deciso di indurre il sonno nel giocatore con la speranza di trovare nel frattempo il giusto farmaco.

Leggi anche —> Addio Allegri-Juventus: Ambra Angiolini rompe il silenzio