MotoGP, Jorge Lorenzo: “Sono di grande aiuto alla Honda”

0
286
Jorge Lorenzo
Getty Images

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Sono di grande aiuto alla Honda”

Jorge Lorenzo in Italia ha messo a segno la sua peggiore sessione di qualifiche con la Honda in questa stagione. Non è riuscito ad entrare tra i dieci piloti più veloci alla fine della FP3 per soli due decimi, siglando il 12° tempo più veloce che lo ha costretto a passare al Q1, dove non è andato oltre il 17° posto in griglia, al fianco dell’altrettanto deluso Valentino Rossi.

Dopo aver lasciato la sua RC213V, Lorenzo ha confessato ai microfoni DAZN che “le sensazioni non sono buone in generale, non mi sono sentito veramente a mio agio in nessuna sessione, ma soprattutto qui, che è più difficile per i piloti Honda, a parte questo super crono di Marc, con quella scia che ha ingaggiato con intelligenza con Dovizioso, abbiamo sofferto un po ‘di più “.

Il pilota, 32 anni, ha rivelato di soffrire fisicamente a causa delle ferite che si trascinano da mesi: “È un po’ più un problema fisico, e i problemi fisici che trascino su tutti i circuiti qui aumentano. Non mi sento a mio agio, stiamo cercando di avere un piano per il futuro, per cercare di rendere la moto più facile e più comoda per me, e più facile in generale per il resto dei piloti Honda. Penso che in questo senso io possa essere di grande aiuto. Lavoreremo pazientemente su questa strada “.

Alla domanda su quale risultato sarebbe positivo per lui e per la Honda di domenica nel Mugello, Jorge insiste sul fatto che in questo momento non può fissare obiettivi a breve termine mentre continua a soffrire. Nonostante la mancanza di progressi nell’adattamento di Jorge Lorenzo alla Honda RC213V, lo spagnolo non si arrende: “Abbiamo due soluzioni: gettare la spugna o continuare a rinfrescare la mente per uscire il giorno dopo con entusiasmo, e soprattutto fare un piano per il futuro. Lorenzo non vede l’ora che arrivi la nuova carenatura che HRC sta sviluppando in Giappone appositamente per lui, un nuovo elemento che sarà testato il prossimo 17 giugno nel test post-gara di Barcellona.