Tony Arbolino vince il Gran Premio d'Italia 2019 al Mugello in Moto3 (Foto Tiziana Fabi/Afp/Getty Images)
Tony Arbolino vince il Gran Premio d’Italia 2019 al Mugello in Moto3 (Foto Tiziana Fabi/Afp/Getty Images)

Moto3 | Doppietta italiana al Mugello: è primo trionfo per Tony Arbolino in Moto3

Dalla pole position alla vittoria. Tony Arbolino conquista il suo primo successo in carriera in Moto3 nel suo Gran Premio di casa al Mugello, ma nel perfetto stile della classe inferiore, ovvero al termine di una battaglia senza quartiere. Il pilota del team Snipers ha prevalso al photofinish sul traguardo in una volata con Lorenzo Dalla Porta, beffato per appena 29 millesimi. Arbolino diventa così l’undicesimo vincitore diverso consecutivo in Moto3 e il sesto in questa stagione.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

“È stato un weekend incredibile, qua me lo sentivo, dovevo far bene!”, esulta Tony Arbolino. “In questa gara era necessario ragionare, sono stato freddo e ho capito che uscire secondo dall’ultima curva sarebbe stata la scelta vincente. Grazie a tutti per il supporto, il pubblico è stato fantastico, la mia squadra impeccabile. Per un italiano vincere qua è un’emozione che va al di là dell’incredibile”.

Dalla Porta secondo in gara e in classifica Moto3

Un piccolo errore all’ultimo passaggio ha invece privato della gioia del trionfo di fronte al proprio pubblico Dalla Porta, che aveva fatto la maggior parte del lavoro sporco mantenendosi in testa fino a quel momento a suon di giri velocissimi e di ottime velocità. “Mi sono divertito molto oggi”, ha spiegato Lorenzo. “Mi sono sentito bene fin dalla partenza perché avevo un ottimo passo e riuscivo a guidare come volevo. Ero veloce e andavo forte, riuscivo a superare molti piloti quando mi serviva. Purtroppo ho commesso dei piccoli errori sul finale e credo che questo abbia compromesso l’ultimo giro, perché letteralmente durante tutta la gara sono riuscito a fare tutto quello che mi serviva. La moto funzionava alla perfezione e con ogni probabilità il tempo perso venerdì a ripararla è stato la parte più difficile. Comunque sono molto contento perché mi sono sentito bene e ringrazio tutti quelli che sono venuti a sostenermi al Mugello”.

Prevale dunque la soddisfazione nelle parole di Dalla Porta, anche per via del fatto che in classifica generale si mantiene al secondo posto, con ottanta punti e solo tre di distacco dal leader Aron Canet, oggi solamente settimo. Nono Celestino Vietti Ramus, ancora una volta il migliore degli esordienti.