Ragazza 18enne si sente male in classe: muore poco dopo di meningite

meningite
Ospedale (Getty Images)

Una giovane 18enne studentessa di Liceo è morta, in provincia di Potenza, di meningite dopo aver accusato un malore in classe durante lo svolgimento delle lezioni. La ragazza accusava febbre e forti mal di testa. Sarebbe stata esclusa l’ipotesi di contagio.

Una giovane studentessa del liceo Quinto Orazio Flacco di Venosa, Potenza, è deceduta a seguito di una meningite acuta. Luisa Anna Pia Gatti, questo il nome della ragazza, ha avvertito un malore durante l’orario scolastico mente si trovava si trovava all’interno della propria classe. Trasportata d’urgenza presso l’ospedale San Carlo di Potenza le sue condizioni sono precipitate. La giovane è deceduta il 27 maggio scorso. Da giorni accusava febbre e forti mal di testa.

Meningite fulminante, malore in classe: vittima una giovane studentessa

È morta a seguito di una meningite acuta Luisa Anna Pia Gatti, giovane originaria di Palazzo San Gervasio e studentessa del Liceo Classico Q. Orazio Flacco di Venosa, in provincia di Potenza. La ragazza si trovava in classe quando ha avvertito un forte malore: intervenuti immediatamente i soccorsi, la 18enne è stata trasportata d’urgenza all’ospedale San Carlo di Potenza, dove le sue condizioni sono però peggiorate. I medici hanno subito diagnosticato la malattia in forma acuta e hanno disposto il ricovero tempestivo nel reparto di terapia intensiva, ma le condizioni della giovane non sono affatto migliorate. Poche ore dopo, infatti, è avvenuto il decesso. Come stabilito dal protocollo è stata tempestivamente attività la profilassi antibiotica per i parenti più stretti e vicini alla ragazza nonché per i suoi compagni di classe per evitare il contagio, il quale secondo le autorità sanitarie sarebbe escluso .

Numerosi i messaggi di cordoglio: “Ragazza brillante, educata, rispettosa e bella, amante della vita e dello studio”

Il sindaco di Palazzo San Gervasio, Michele Mastro, ha voluto esprimere il proprio cordoglio alla famiglia con un lungo post su Facebook nel quale si legge: “Luisa Anna Pia ha combattuto, lottato, sofferto, ma alla fine non ce l’ha fatta ; il suo dolce sorriso, purtroppo, si è spento. Anche Lei ci ha lasciati, prematuramente, troppo prematuramente e tragicamente. L’intera comunità, che viene ancora una volta colpita negli affetti più profondi, è costretta a piangere una sua splendida e giovane figlia. A nome mio, dell’Amministrazione comunale, il Consiglio e di tutti i dipendenti comunali, affranti e costernati, – prosegue il Sindaco- esprimo il sentimento di profondo cordoglio dell’intera Città di Palazzo San Gervasio per la perdita della cara e dolce Luisa Anna Pia. Ragazza brillante, educata, rispettosa e bella, amante della vita e dello studio, espressione della migliore gioventù. È un momento di assoluto dolore che colpisce nell’intimo ciascuno e scuote tutta la Cittadinanza.  Ai genitori e alla famiglia rivolgo con la massima deferenza e con grandissimo affetto, l’espressione di tutta la nostra vicinanza e il cordoglio per questo incredibile e devastante dolore, con la speranza che possa un giorno quantomeno lenirsi“.

Leggi anche —> Tragedia sfiorata in mattinata: ragazza di 27 anni finisce sotto un tram