Pensionato 73enne accusato di abusi su minori: ad incastrarlo un biglietto

(websource/archivio)

Desmond Gore, pensionato 73enne australiano, è stato condannato all’ergastolo perché ritenuto responsabile di venti abusi sessuali su 6 minori, tra cui 3 bambine di 8 anni.

Un anziano di 73 anni è stato processato e condannato all’ergastolo con accuse gravissime. Desmond Gore, questo il nome del pensionato australiano, è finito in carcere e successivamente in tribunale poiché ritenuto responsabile di venti abusi sessuali su sei minori, tra cui vi erano tre bambine di 8 anni, consumati all’interno della casa famiglia da lui stesso gestita. Ad incastrarlo è stato un biglietto scritto da una delle bambine che aveva in custodia su cui vi era scritto: “Sono triste quando faccio sesso con il nonno“.

Pensionato 73enne condannato all’ergastolo: abusi sessuali su minori

Un agghiacciante storia è stata ricostruita dagli inquirenti australiani che hanno scoperto gli abusi sessuali ai danni di alcune minorenni di un pensionato all’interno della casa famiglia da lui gestita. Desmond Gore, pensionato 73enne, secondo la ricostruzione degli investigatori, avrebbe abusato di sei minori, tra cui tre bambine di 8 anni, nella sua casa di Armadale, nel sud-est di Perth, dove viveva con la moglie. Quando quest’ultima si allontanava, secondo quanto riportato dalla stampa locale e dalla redazione di Tgcom24 che ha ripreso la notizia, Gore molestava le bambine. Avrebbe iniziato prima toccando le parti intime delle vittime passando poi agli stupri ed infine minacciando le piccole di non riferire quanto accadeva. A scoprire quanto accadeva nella casa famiglia è stato un assistente sociale che durante un’ispezione ha ritrovato un biglietto scritto da una bambina tenuta in custodia tra il 2007 e il 2010. Sul biglietto, rinvenuto all’interno di una scatola di scarpe, vi era scritto: “Sono triste quando faccio sesso con il nonno“. Avvertito il dipartimento di Protezione dei Minori sono scattate le indagini, durante le quali sono state rintracciate le altre bambine molestate che hanno riconosciuto l’uomo arrestato e successivamente processato. I giudici hanno riconosciuto Gore colpevole di venti abusi sessuali e lo hanno condannato all’ergastolo. Davanti ai giudici il 73enne si sarebbe difeso affermando di non aver potuto compiere tali abusi poiché impotente dal 1996.

Leggi anche —> Omicidio Cusano Milanino: gli interrogativi degli inquirenti