MotoGP, Pramac Racing al Mugello con livrea Lamborghini

Jack Miller e Pecco Bagnaia al Mugello

MotoGP, Pramac Racing al Mugello con livrea Lamborghini

Il team Pramac Ducati di Paolo Campinoti ha progettato, come nell’anno precedente, un design speciale per la livrea della Desmosedici in collaborazione con Lamborghini (il marchio appartenente alla Ducati all’Audi Group e al Gruppo VW). Dopo il Gran Premio delle Americhe – dove Jack Miller ha ottenuto un podio straordinario – Automobili Lamborghini sarà ancora una volta lo sponsor principale della Pramac Racing.

Oggi nel corso della FP1, il nuovo lavoro di verniciatura sarà esposto per la prima volta in pista. La collaborazione tra Automobili Lamborghini e Pramac Racing, tuttavia, si estende anche al di fuori del circuito. Analogamente al GP di Austin, infatti, i piloti e la gestione del team avranno l’opportunità di guidare cinque Lamborghini tre Urus, una Huracàn e uno Aventador durante il Gran Premio d’Italia.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Nella conferenza stampa di giovedì era presente anche l’australiano Jack Miller, autore di una buona prima parte di stagione. “Questa è una gara importante per Ducati. Siamo stati molto veloci qui l’anno scorso, ma un piccolo errore nel secondo giro mi è costato la gara. Non è una pista in cui sono stato particolarmente fortunato in passato, ma è una pista su cui sono sempre stato piuttosto veloce – ha spiegato il pilota Pramac -. Quest’anno abbiamo un pacchetto davvero buono, sia con la moto che con il set-up.

Nella sua carriera in MotoGP, Jack Miller ha conquistato un solo punto al Mugello nel 2017, collezionando quattro ritiri dal 2014 ad oggi. “Qui al Mugello è sempre speciale, la pista è sempre molto scivolosa e nei primi due giri della gara bisogna prendersela comoda. Questa è sicuramente una delle cose importanti per la domenica”.