Michele Pirro a TMW: “Motore Honda? Avevamo altre abitudini”

Michele Pirro in pista al Mugello
Michele Pirro (Bonora Agency)

MotoGP | Michele Pirro a TMW: “Motore Honda? Avevamo altre abitudini”

Durante il giornaliero incontro con i media abbiamo dialogato con Michele Pirro che ci ha raccontato le sue impressioni di questo ritorno al Mugello dopo l’incidente di un anno fa. Inoltre il rider della Ducati ha analizzato con noi le differenze di motore rispetto al 2018 tra la Rossa e la Honda che in questa stagione è cresciuta tantissimo.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Che effetto ti ha fatto tornare qui?

Alla fine fa parte del passato, me lo sono dimenticato tra virgolette, quindi non ci penso perché bisogna guardare avanti. Nella vita è sempre così. Ho la fortuna che posso riprovarci, nel mio caso sono contento più che altro di questo. Sono stato molto fortunato perché rivedendo l’incidente poteva andare molto peggio. Sono felice, anche oggi sono contento. Quando abbiamo montato le gomme soft ero costantemente tra i più veloci e questo è positivo.

La cosa che mi ha fatto più impressione è che quando sono tornato qui mi sono fermato e sono andato più lentamente e ho visto la distanza che c’era da dove ho frenato e dove sono stato sbalzato.

Questa Honda quest’anno fa paura a livello di motore?

Non è che fa paura, il problema è che gli altri anni eravamo abituati un po’ meglio. Quando sei abituato che quando prendi il dritto hai un vantaggio ti piace perché devi rischiare poco.

Dove pensi di arrivare domenica?

L’obiettivo è quello di fare un weekend costante e poi si vedrà. Qui il ritmo è tanto alto, però ci provo e cercherò di stare con i migliori e vediamo. Naturalmente è chiaro che ci sono tante cose da mettere assieme. Sono felice però di quello che ho fatto con le gomme da gara. Sono stato uno dei pochi che ha fatto 1:47.4 con pneumatico usato.

Come ti spieghi questi rookie così davanti?

Perché tanto gas e pochi pensieri.

Antonio Russo