Santi Hernandez: “Marc Marquez è come Leo Messi”

Marc Marquez e Santi Hernandez
Getty Images

Santi Hernandez: “Marc Marquez è come Leo Messi”

A Jerez, in Argentina, a Le Mans, Marc Marquez ha recitato il solito copione: ha vinto fuggendo dal primo giro e restando in testa al gruppo per tutta la gara. Nelle cinque date disputate nel 2019, il fenomeno di Cervera è stato avanti per 84 giri. “Marc è come Messi, quando prende la palla fa quello che fa”, ha commentato il capotecnico Santi Hernández.

Gran parte del merito va non solo al talento del campione spagnolo, ma anche al nuovo motore della RC213V che ha permesso di fare un decisivo passo di qualità rispetto alla scorsa stagione. I tecnici HRC hanno davvero fatto la differenza nella pausa invernale, lavorando meglio degli altri costruttori. Poi il Cabroncito fa la differenza. “Abbiamo migliorato punti in cui eravamo indietro negli altri anni, quando abbiamo dovuto fare un sacco in frenata per recuperare ciò che abbiamo perso in accelerazione e velocità massima”, ha detto al giornale spagnolo ‘Marca’.

Marc Marquez ha anche imparato a gestire meglio le gare, ha appreso dai suoi errori, ma soprattutto riesce a portare al limite la moto come nessun altro. La Honda non è una moto facile e Marc la porta in testa; è fondamentale, quando tutto non è a posto, il pilota deve fare la differenza”, ha aggiunto Santi Hernandez, appassionato di calcio e di Barcellona, ​​che fa un paragone tra il suo pilota e un famoso calciatore. “Uso sempre lo stesso esempio: quando Messi prende la palla e fa quello che fa, non importa se è marcato da tre o quattro difensori. Marc sa fare sempre la differenza”.