Danilo Petrucci, Andrea Dovizioso e Michele Pirro partono in moto dalla sede Ducati (Foto Ducati)
Danilo Petrucci, Andrea Dovizioso e Michele Pirro partono in moto dalla sede Ducati (Foto Ducati)

MotoGP | Dovizioso-Petrucci-Pirro, 100 km in moto per arrivare al Mugello (FOTO)

Quale miglior modo per arrivare al Mugello se non… su due ruote? Per riscaldarsi a dovere in vista del Gran Premio d’Italia, la tappa di casa sia per loro che per la loro squadra, il trio della Ducati, costituito dai due piloti ufficiali Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci insieme al collaudatore Michele Pirro (che per l’occasione correrà come wild card) sono partiti dal quartier generale di Borgo Panigale per raggiungere il circuito toscano in grande stile, in moto.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

L’avventura è iniziata ieri, mercoledì, al museo Ducati, con una presentazione della mostra “Anatomia della velocità”, dedicata all’aerodinamica, alla presenza dell’amministratore delegato della Casa, Claudio Domenicali, e dal direttore generale del reparto corse, Gigi Dall’Igna. Subito dopo questo evento formale, i tre hanno indossato le loro tute e i loro stivaletti e si sono messi in sella alle loro Multistrada. Da Bologna si sono diretti per la strada panoramica di campagna e da qui verso il passo della Futa. Dopo una sosta per mangiare sono tornati a percorrere le cittadine e i villaggi della Toscana fino a raggiungere il circuito del Mugello. A quel punto si sono riuniti alle loro moto più consuete, le Desmosedici, e hanno fatto un primo assaggio dell’asfalto sullo spettacolare rettilineo principale. Oggi comincerà per loro il weekend di gara vero e proprio con le consuete conferenze stampa di rito del giovedì.

“È stato un po’ strano, non sono mai venuto ad una gara in moto!”, racconta Andrea Dovizioso, che questo fine settimana raggiungerà quota 300 Gran Premi in carriera. “Il meteo non era eccezionale, ma arrivare qui al Mugello un giorno prima e con gli altri piloti italiani è stata un’esperienza fantastica. Per noi è una pista buona e abbiamo bisogno di un buon risultato: non ci poteva essere momento migliore del campionato per arrivarci. Di sicuro Marc Marquez vorrà vincere qui ma anche noi possiamo essere competitivi, abbiamo tutte le migliori chance di lottare con lui e con gli altri avversari”.

Gli fa eco il suo compagno di squadra Danilo Petrucci: “Ogni anno arrivo al Mugello in modo diverso, la volta scorsa in Lamborghini, stavolta in Multistrada. Non l’avevo mai provata ed è stato bello guidarla su una strada così affascinante. Per un pilota italiano correre al Mugello, specialmente su una Ducati ufficiale, è sempre speciale. Voglio disputare un buon weekend, arrivando da una gara positiva come quella di Le Mans. Siamo qui a casa e vogliamo raggiungere il gradino più alto del podio, anche se sarà difficile”.