Inter, ufficiale l’addio di Spalletti: il nuovo tecnico decide il futuro di Icardi

Luciano Spalletti (Getty Images)

L’Inter ha ufficializzato stamane l’addio del tecnico Luciano Spalletti, in arrivo c’è Antonio Conte che avrebbe già firmato e deciso il futuro del centravanti Mauro Icardi.

Stamane l’Inter ha ufficializzato con un comunicato sul proprio sito internet l’esonero del tecnico Luciano Spalletti che lascia la panchina nerazzurra dopo due stagioni. Adesso sembra tutto pronto per l’inizio dell’era Antonio Conte che torna ad allenare un club italiano dopo 5 anni. Il tecnico leccese non è stato ancora annunciato, ma, secondo le ultime indiscrezioni, avrebbe già firmato un contratto che lo legherà all’Inter per le prossime tre stagioni con un ingaggio annuale di 9 milioni di euro netti più bonus. Il tecnico non si è ancora insediato, ma sembra che abbia già dato alcune disposizioni in merito al progetto che ha intenzione di mettere in atto con la società. La prima di queste sembra essere legata al futuro di Mauro Icardi.

Inter, ufficiale l’addio di Spalletti: Conte decide il futuro di Icardi

FC Internazionale Milano comunica che Luciano Spalletti non ricopre più il ruolo di allenatore della Prima Squadra. Il Club ringrazia Spalletti per il lavoro svolto e per il percorso compiuto insieme”. Questo il comunicato apparso stamattina sul sito dell’Inter che ha sancito ufficialmente il divorzio con il tecnico toscano, un divorzio di cui ormai si parlava da mesi. Secondo le ultime indiscrezioni in merito, la panchina nerazzurra sembra ormai destinata ad Antonio Conte che avrebbe messo già la firma su un triennale da 9 milioni di euro a stagione più bonus. Per l’arrivo di Conte ad Appiano Gentile in vista del prossimo anno, però, bisognerà attendere l’ufficialità che potrebbe arrivare nei prossimi giorni o addirittura nelle prossime ore. Intanto, secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, Conte si sarebbe già espresso sulla questione Mauro Icardi che fa discutere ormai da mesi. Per l’ex capitano sembra non esserci posto nel progetto di Conte, non per una questione tattica o legata alle caratteristiche tecniche del giocatore, ma per quanto riguarda lo spogliatoio ed i valori morali. Conte vuole evitare spaccature nello spogliatoio e garantire un ambiente sereno ai giocatori, cosa che probabilmente l’allenatore non ritiene possibile con Icardi in squadra dopo quanto successo negli ultimi mesi. L’addio del centravanti argentino sembra essere quindi più vicino e la società adesso dovrà fare il punto sulla situazione in ottica calciomercato. Per Icardi rimane ancora in piedi l’ipotesi di una trattativa con la Juventus, ma non si escludono quelle con società estere, su tutte l’Atletico Madrid in cerca di un valido sostituto di Antoine Griezmann che sembra essere destinato a lasciare il club.

Leggi anche —> Servizio fotografico Icardi e Wanda Nara: disattese le richieste dell’Inter