Orrore in un asilo: sospesa con gravi accuse una maestra 60enne

Bambini asilo scuola
(Getty Images)

Una maestra d’asilo 60enne di Nicosia (Enna) è stata sospesa dall’insegnamento per due mesi con l’accusa di maltrattamenti nei confronti di bambini di cinque e sei anni.

L’ennesimo caso di presunte violenze tra le mura scolastiche si è consumato nei giorni scorsi a Nicosia, comune in provincia di Enna, dove una maestra è stata sospesa dal servizio. Il provvedimento della durata di due mesi è stato notificato ad un’insegnante 60enne accusata di maltrattamenti nei confronti di bambini di cinque e sei anni. La donna, secondo quanto ricostruito dai Carabinieri che hanno indagato sulla vicenda, avrebbe quotidianamente spinto, schiaffeggiato, e trascinato i piccoli alunni da una parte all’altra dell’aula. Le indagini sono scattate a seguito della denuncia dei genitori dei piccoli bambini, i quali non volevano recarsi a scuola quando la maestra era in servizio.

Nicosia, maestra d’asilo sospesa dal servizio: gravissime accuse nei suoi confronti

Una storia drammatica quella che arriva dalla Sicilia. In un comune dell’entroterra nella provincia di Enna, Nicosia, una 60enne maestra d’asilo è stata sospesa dall’insegnamento per due mesi accusata di maltrattamenti nei confronti dei suoi piccoli alunni di cinque e sei anni con l’aggravante di aver agito davanti al altri bambini. Le indagini condotte dai Carabinieri di Nicosia, secondo quanto riportato dalla stampa locale, sarebbero scattate lo scorso marzo in seguito alla denuncia dei genitori dei bambini, i quali avrebbero manifestato dei comportamenti anomali, non volendosi recare a scuola nelle ore in cui c’era la maestra in questione. Gli uomini dell’Arma durante le indagini hanno documentato le violenze della maestra attraverso l’installazione di telecamere all’interno dell’asilo. La donna durante le sue lezioni avrebbe spinto, schiaffeggiato i bambini e a volte afferrato con violenza le loro braccia per poi trascinarli da una parte all’altra dell’aula. Inoltre, la donna in diverse occasioni la maestra avrebbe fatto sedere i bambini sulla sedia della cattedra e li avrebbe schiacciati con il suo peso sedendosi su di loro. A tutto questo si aggiungevano, secondo quanto emerso dalle indagini, urla e rimproveri immotivati perpetrati quasi quotidianamente. Alla luce di quanto emerso l’autorità giudiziaria ha deciso di disporre la misura cautelare nei confronti dell’insegnante.

Leggi anche —> Tragedia familiare: prova a salvare la moglie, ma muore nel tentativo di soccorrerla