Mercedes in Canada con una nuova arma vincente

Mercedes (©Getty Images)

F1 | Mercedes in Canada con una nuova arma vincente

Se sei gare vinte su sei, di cui cinque doppiette, potrebbero sembrare, a noi profani, già abbastanza, per la Mercedes non è così. Dunque, malgrado un inizio di stagione scoppiettante che poco o niente ha lasciato alla concorrenza, già in Canada l’armata d’argento proverà a sferrare il colpo decisivo ammazza campionato.

Di cosa si tratta – A quanto pare Stoccarda nella sua fabbrica di Brixworth avrebbe preparato un motore potenziato e dotato di una ventina di cavalli in più (dovrebbe quindi superare i 1000 cv) da far debuttare a Montreal in occasione del prossimo round in calendario.

A differenza di Honda che aveva deciso di mandare in pista la nuova unità già in Azerbaijan, e di Ferrari e Renault, che hanno optato per l’aggiornamento in occasione del primo appuntamento europeo della stagione in Spagna, la Mercedes ha voluto rispettare le tempistiche dettate dalla FIA relative alla finestra di sette gare di utilizzo.
-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI
“I tecnici stanno lavorando duramente sia sul telaio, in particolare per provare a capire meglio il comportamento delle gomme, sia sul propulsore“, assicurano dalla Germania.  “Ciò significa che Peter Bonnington, ingegnere di pista di Hamilton e Marcus Dudley, il nostro veicolista, assieme agli altri ingegneri stanno cercando di estrarre più prestazioni dal sistema di recupero energetico e studiando le migliori strategie per sfruttare tutto il potenziale che avremo a disposizione“.

Insomma, in sintesi, con questa mossa, la Casa della Stella a tre punte punta a chiudere i giochi e a zittire pure la Red Bull, ultimamente in netta crescita. E’ probabile che l’obiettivo della squadra sia di riportare in vita in costumi di epoca Schumacher al Cavallino, quando il mondiale era già deciso a luglio.

Un miraggio? Non è detto visto il passo dimostrato finora. A dare ragione alle Frecce d’Argento c’è anche una classifica allarmante secondo cui sono i testa con 257 punti contro i 139 di Maranello.

Chiara Rainis