Guai per un famoso youtuber ed influencer italiano

Lo youtuber St3pNy (foto dal web)

Il famoso youtuber St3pNy è stato multato dalla Guardia di Finanza di Firenze per aver evaso circa 1 milione di euro di tasse tra il 2013 e il 2018.

Un noto youtuber italiano è finito nei guai. Secondo quanto riportato dalla redazione di Fanpage, St3pNy, pseudonimo di Stefano Lepri, influencer divenuto famoso sul web grazie ai suoi video su viaggi, giochi ed esperienze personali, avrebbe evaso oltre 1 milione di euro di tasse negli ultimi 5 anni. Con questa accusa gli uomini della Guardia di Finanza di Firenze del nucleo polizia economica e finanziaria hanno individuato e multato lo youtuber.

Il noto youtuber St3pNy multato per aver evaso circa 1 milione di euro di tasse

Con migliaia di video postati sul suo canale YouTube, il quale ha raggiunto i quasi 4 milioni di followers, secondo in Italia, con circa 1 milione di visualizzazioni al giorno, St3pNy è divenuto uno degli influencer più seguiti nel nostro paese. Contenuti su viaggi, esperienze, giochi e molto altro hanno conquistato la curiosità di moltissimi utenti che quotidianamente seguono il suo canale telematico. Lo youtuber, protagonista anche di una serie tv su Sky, è finito nei guai, dato che secondo quanto riportato dalla redazione di Fanpage, avrebbe evaso oltre 1 milione di euro di tasse negli ultimi 5 anni con la sua attività in rete. Dalle indagini condotte dal nucleo polizia economica e finanziaria della Guardia di Finanza di Firenze, è emerso che tra il 2013 e il 2018 St3pNy, pseudonimo di Stefano Lepri, avrebbe omesso di dichiarare ricavi per oltre 600mila euro e di versare l’Iva per oltre 400mila euro. Il ragazzo di 23 anni, secondo quanto emerso, inseriva nei propri video dei messaggi pubblicitari che fruttavano un compenso in base alle visualizzazioni ricevute dal contenuto multimediale. Quella di St3pny è stata considerata come una attività professionale che era gestita, inoltre, da una agenzia pubblicitaria, ma i guadagni ottenuti dallo youtuber non sarebbero mai stati contabilizzati. Questo tipo di attività, però, non è inquadrata nello specifico e per tali ragioni è stato richiesto all’Agenzia delle Entrate di creare un nuovo numero di partita Iva con attività di youtuber. Il ragazzo, che dovrà adesso risolvere la questione con l’Agenzia delle Entrate, è stato quindi multato dalle fiamme gialle e non denunciato.

Leggi anche —> Apprezzamenti alla figlia: spedizione punitiva, accoltellati due giovani ragazzi