Salgono i casi di epatite legati al consumo di integratori a base di curcuma – VIDEO

Sono saliti a 15 secondo l’Istituto superiore di sanità che i casi di epatite colestatica acuta riconducibili al consumo di integratori a base di curcuma.

Secondo quanto riferito dal ministero della Salute, l’Istituto superiore di sanità ha segnalato che i casi di epatite colestatica acuta, non infettiva e non contagiosa, riconducibili al consumo di curcuma sono saliti a 15. Nello specifico questi casi sarebbero stati causati dal consumo di integratori a base di curcumina che sono stati già ritirati dallo stesso ministero, il quale ha affermato che sarebbero in corso verifiche sul territorio da parte delle autorità sanitarie ed ha invitato i consumatori a sospenderne l’utilizzo.

Leggi anche —> Integratori a base di curcuma ritirati dal mercato: registrati diversi casi di epatite