Danny Kent, dal Motomondiale alla British Superbike con MV Agusta

danny kent Superbike BSB
Danny Kent (©Getty Images)

Danny Kent dal Motomondiale al British Superbike Championship.

Durante il campionato Moto2 del 2018 Danny Kent era rimasto senza un team. Dopo il Gran Premio di Aragon a settembre, la squadra SpeedUp Racing lo ha lasciato a piedi a causa degli scarsi risultati.

Un licenziamento che ha sicuramente fatto male al pilota britannico, rientrato nella categoria dopo aver vinto il titolo mondiale Moto3 nel 2015. Le cose non sono andate come sperava. Ha cambiato team ogni anno senza ottenere i risultati che ci si aspettava. Anche nel 2017 c’era stata una separazione dalla squadra per la quale aveva iniziato la stagione, dopo soli tre GP. L’anno dopo è durato di più, ma poi il divorzio è arrivato nuovamente.

Nel 2019 nessun contratto, ma è notizia di queste ore il passaggio di Kent nel British Superbike Championship con il team MV Agusta Parramatta. La casa motociclistica italiana entra nel BSB grazie alla collaborazione tra Jap4performance e MV Agusta Paramatta Australia. Dal sesto round della stagione, in programma a Snetterton il 19-21 luglio, ci sarà un settimo costruttore sulla griglia. Il team manager Dave Tyson ha spiegato che presto verrà annunciato il main sponsor.

Danny guiderà la F4 RC che fu di Leon Camier nel campionato mondiale Superbike 2016, ma ovviamente con le specifiche da BSB. Il reparto corse MV Agusta vuole impegnarsi con un progetto valido sia per questa annata che per il 2020. Il pilota classe 1993 è entusiasta di questa avventura: «Voglio ringraziare tutti i membri del team per l’opportunità. Non pensavo che nulla sarebbe accaduto quest’anno. Ora è il momento di diventare forti, fare qualche test e non vedo l’ora che arrivi Snetterton, dove non vado dal 2006. Non vedo l’ora di guidare la MV Agusta F4 RC». Kent ha già avuto un’esperienza nel British Superbike Championship l’anno scorso: corse a ottobre nel round finale a Brands Hatch con la Suzuki GSX-R1000 del team Halsall Racing. Due ritiri e un dodicesimo posto per lui, che adesso ha un’altra chance nel campionato e vuole sfruttarla.