Pamela Prati, si passa alle vie legali: parla l’avvocato, video

Sul caso del matrimonio di Pamela Prati non è ancora calato il sipario: l’avvocato della showgir parla a Storie Italiane e annuncia le mosse legali.

Dopo le forti dichiarazioni di Max Bertolani, ex fidanzato di Pamela Prati, arrivano novità sulla situazione della showgirl sarda sulla quale non è ancora calato il sipario. La Prati, ai microfoni di Verissimo, ha svelato la propria verità dichiarando che Mark Caltagirone non esiste. Il caso, però, non è ancora finito e ad annunciarlo è l’avvocato della soubrette.

Pamela Prati, parla l’avvocato: si apre l’ipotesi di circonvenzione di incapace

“Con i miei collaboratori stiamo valutando se procedere con un esposto. Si tratta di una vicenda estremamente complessa. Così una volta esposti i fatti sarà l’autorità giudiziaria a procedere se riterrà opportuno. […] Stiamo lavorando anche sulla ipotesi di circonvenzione di incapace.

Il reato principale riguarderà circonvenzione di incapace, almeno in quel momento. Ripeto che se la signora Prati avesse avuto delle responsabilità le avrebbe avute anche nelle storie precedenti, quella raccontate da Arcuri e Signorini, peccato che non conoscesse le due agenti all’epoca. Non credo a una collusione di Pamela Prati perché ha 40 anni di carriera alle spalle”, ha dichiarato l’avvocato Irene della Rocca ai microfoni di Eleonora Daniele nella puntata di Storie Italiane de 27 maggio.

L’avvocato parla anche delle foto in cui Pamela Prati appariva in compagnia di un uomo con un cappellino. “L’uomo con il cappellino non è mai stato accreditato dalla Prati come Mark Caltagirone, quelle foto sono state accreditate tramite Barbara d’Urso a Live Non è la d’Urso da un soggetto, il fotografo Sorge, che le aveva ricevute dalla Perricciolo. Pamela Prati non ha mai confermato la veridicità di quelle immagini”.

Eleonora Daniele ha così chiesto come mai la Prati non abbia mai smentito la veridicità di quelle foto: “Dovete chiederlo a lei e alle sue agenti. Lei ha avuto contezza di tutta la vicenda solo negli ultimissimi giorni. Quando le sono state mandate le foto di Di Carlo si è accorta che non erano uguali alle precedenti. Pamela Prati si è dichiarata e si ritiene una vittima a tutti gli effetti. Ha ricevuto solidarietà da parte di donne che si sono ritrovate nella sua stessa situazione e questo va sottolineato. Ci sono state altre donne dello spettacolo che si sono ritrovate vittima di una macchinazione che sembra identica, abbiamo ascoltato le loro ammissioni”.