MXGP, Tony Cairoli: “Pista francese poco professionale”

Tony Cairoli

MXGP, Tony Cairoli: “Pista francese poco professionale”

La tappa MXGP in Francia non è stata favorevole per Antonio Cairoli, che non ha un gran feeling con il terreno roccioso delle colline francesi. Sin dalle prove libere il cattivo feeling con la pista di St. Jean d’Angely è risultato evidente: 11° nelle prove libere, nelle qualifiche ha conquistato il 6° cancello, ma in gara è finito giù alla terza curva dopo essere stato tallonato da un altro pilota. Nella caduta un avversario gli è passato sulla caviglia sinistra, è ripartito ultimo e si è qualificato al 14° posto, rimontando nonostante il dolore al piede.

La domenica Tony Cairoli ha curvato secondo alla prima curva, mantenendo la posizione fino al traguardo, portando a casa il tredicesimo top tre della stagione su 13 manche disputate. La seconda manche è iniziata male, con il cancello di molti piloti, incluso quello del nove volte iridato, che non è andato giù in modo regolare, compromettendo il risultato della sua gara. Ultimo alla prima curva, è scivolato mentre era 14°, ripartendo ventiseiesimo, dopo essere stato centrato da un avversario appena superato. Dopo una bella seconda rimonta la sua KTM si è spenta, costringendolo ad un ultima rimonta da ventesimo a diciassettesimo, chiudendo così il Gran Premio di Francia in settima posizione, raccogliendo 26 punti, restando in testa alla classifica generale con 311 lunghezze.

“Ovviamente non è stato la nostra miglior giornata, ma siamo comunque ottimisti e guardiamo ai miglioramenti che abbiamo fatto da ieri a oggi – ha detto Tony Cairoli -. Abbiamo faticato per tutto il weekend con la guida e ieri (sabato, ndr), la caduta che si è verificata nel primo giro della gara di qualifica, non ci ha aiutato affatto. In quell’incidente qualcuno mi è passato sopra la caviglia e oggi mi faceva male, anche perché su una pista come questa, che è particolarmente scivolosa, è facile che serva mettere un piede a terra”.

Il colpo di grazia ad un week-end sfortunato è arrivato dall’intoppo in gara-2 con i cancelli. “La cosa peggiore è stata la situazione dei cancelli in gara due, che a mio avviso è stata poco professionale, trattandosi di una pista del campionato del mondo, con qualche cancello che è caduto mentre altri non sono caduti. Sono un po’ frustrato ma non vedo l’ora che arrivi la prossima gara; oggi abbiamo imparato qualcosa e anche se ho quasi 34 anni cerco ancora di imparare qualcosa di nuovo ad ogni occasione – ha concluso Tony Cairoli -. Resteremo concentrati e cercheremo di divertirci alla prossima gara per tornare di nuovo sul podio.”

MXGP Gara 1

1-T.Gajser 2-A.Cairoli 3-A.Tonus 4-J.Seewer 5-R.Febvre

MXGP Gara 2

1-T.Gajser 2- R.Febvre 3-A.Tonus 4-C.Desalle 17-A.Cairoli

MXGP Gran Premio
1-T.Gajser 50p. 2-A.Tonus 40p. 3-R.Febvre 38p. 4-C.Desalle 33p. 7-A.Cairoli 26p.

MXGP Classifica di Campionato
1-A.Cairoli 311p. 2-T.Gajser 301p. 3-G.Paulin 218p. 4-C.Desalle 208p. 5-A.Jasikonis 190p.