Milan allenatore Rino Gattuso
Rino Gattuso (Getty Images)

Il Milan sta valutando diversi nomi nell’eventualità di un esonero dell’allenatore Rino Gattuso che sembra sempre più vicino all’addio ai rossoneri.

Domenica sera si chiuderà il campionato italiano 2018/2019. A portare a casa il titolo è stata per l’ottava volta di fila la Juventus con cinque giornate d’anticipo. Ad un turno dalla chiusura sono diversi i verdetti non ancora definitivi, su tutti quello relativo alle quattro squadre che prenderanno parte alla prossima Champions League. In lotta per due posti ancora disponibili ci sono quattro società, tra cui il Milan di Rino Gattuso che domenica sera affronterà la Spal in trasferta. I rossoneri, attualmente al quinto posto, dovranno recuperare un punto ad Inter ed Atalanta e, dunque, non dovranno solo battere la formazione di Semplici, ma sperare che le due squadre davanti in classifica non conquistino il successo. La mancata qualificazione alla coppa dalle grandi orecchie potrebbe rappresentare un insuccesso per la società che sembra, secondo le ultime indiscrezioni, sempre più orientata verso un cambio d’allenatore.

Leggi anche —> Inter, il futuro dell’allenatore Spalletti sembra deciso: la lista dei possibili nomi

Nuovo allenatore Milan: diversi nomi per sostituire Rino Gattuso

Rino Gattuso ed il Milan si giocano tutto in 90 minuti. Domenica sera la formazione rossonera sbarcherà a Ferrara per affrontare allo Stadio Paolo Mazza la Spal di Leonardo Semplici. I biancazzurri non hanno più nulla da chiedere al campionato, avendo già conquistato la salvezza, mentre i rossoneri si giocano l’accesso alla Champions League. Il club milanese, però, dovrà badare anche agli altri campi in cui sono impegnate Inter e Atalanta, avanti con un vantaggio di un punto in classifica. Intanto la società sta già pensando alla prossima stagione, non solo per quanto riguarda il calciomercato che dovrà puntellare la rosa, ma anche in merito alla panchina. Il futuro di Gattuso sembra ormai essere lontano da Milano, dove ha trascorso gran parte della sua carriera da giocatore e allenatore, ma la certezza di un esonero non è definitiva. I nomi per sostituire il tecnico calabrese dopo un eventuale esonero sono diversi: Maurizio Sarri, Gian Piero Gasperini, Simone Inzaghi, Leonardo Jardim, Eusebio Di Francesco ed infine Arsene Wenger.

Affrontare il cambio di gestione di una squadra non è una missione semplice. In ballo ci sono diverse variabili che potrebbero portare al successo o al declino di una squadra. Queste sono le valutazioni che sta effettuando il Milan in questi giorni nell’eventualità di un divorzio con l’allenatore Rino Gattuso. L’addio del tecnico calabrese non è ancora certo e le sue quotazioni si sono rialzate dopo le ultime tre gare di campionato dove i rossoneri hanno raccolto altrettante vittorie, piazzandosi ad un solo punto dalla qualificazione alla prossima Champions League. Quotazioni in rialzo, ma non di certo più alte rispetto a quelle di un addio al termine della stagione. In caso di esonero Maurizio Sarri sembrerebbe il nome più gradito dai vertici rossoneri, ma in corsa per l’ex Napoli ora al Chelsea ci sono diverse società, tra cui la Juventus che non ha ancora ufficializzato il nuovo allenatore per il dopo-Allegri. La concorrenza di altri club potrebbe rappresentare un problema anche per quanto riguarda Gian Piero Gasperini che, nel caso dovesse lasciare l’Atalanta a fine campionato, sembra essere più orientato ad approdare a Roma per sostituire Claudio Ranieri. Da scartare sembrerebbe, secondo le ultime indiscrezioni, ma non del tutto, anche l’ipotesi Eusebio Di Francesco, il quale dopo essere stato esonerato a marzo dalla Roma potrebbe prendere il posto di Gasperini all’Atalanta. L’eventuale permanenza di Gasperini a Bergamo, però, potrebbe favorire la trattativa tra i rossoneri e l’ex allenatore di Roma e Sassuolo.

Simone Inzaghi
Simone Inzaghi (Getty Images)

I favoriti nella corsa alla panchina del Milan sembrerebbero essere, dunque, Simone Inzaghi, Leonardo Jardim, ed Arsene Wenger. A poche ore dall’ufficialità dell’addio di Allegri alla Juventus, il suo successore sembrava essere Inzaghi, ma le quotazioni del tecnico della Lazio sono scese con il passare dei giorni. L’allenatore biancoceleste, fresco di vittoria della Coppa Italia, non avrebbe firmato il rinnovo del contratto proposto da Lotito e potrebbe essere una valida alternativa per il Milan. Anche Jardim, attualmente al Monaco, sembra essere tra i favoriti ad arrivare a Milano, soprattutto se, come vociferato, Luis Campos divenisse il nuovo direttore sportivo milanista lasciando il Lille. I due sono, difatti, molto vicini professionalmente all’agente di Cristiano Ronaldo Jorge Mendes che potrebbe favorire l’affare. Infine non è tramontata anche l’ipotesi Arsene Wenger che ha già collaborato con l’amministratore delegato e direttore generale del Milan Ivan Gazidis per diversi anni ai tempi dell’Arsenal.

Leggi anche —> Juventus-Guardiola: nuove indiscrezioni, il tecnico avrebbe chiesto tre top player