Alex Marquez: “Sono pronto per saltare in MotoGP”

Alex Marquez
Getty Images

Alex Marquez: “Sono pronto per saltare in MotoGP”

Alex Marquez è pronto per fare il salto in MotoGP nel 2020. Il vincitore dell’ultima gara Moto2 disputata a Le Mans sta programmando il futuro dopo aver accumulato cinque anni di esperienza nella classe di mezzo, un categoria in cui il più giovane dei fratelli Márquez ha ottenuto un quarto posto in generale alla fine dell’anno (2017 e 2018) come miglior risultato fino ad oggi (oltre ad un titolo mondiale in Moto3 nel 2014)

Anche se non c’è ancora nulla di concreto, il suo manager Emilio Alzamora ha già iniziato a colloquiare con Ducati Pramac Racing per sondare la possibilità di portare Alex su una Desmosedici la prossima stagione, un firma condizionata dalle decisioni di Jack Miller che vorrebbe prendere il posto di Danilo Petrucci nel team ufficiale. “È normale, tutti si muovono ora o cercano di spostarsi per andare in MotoGP”, afferma Alex Márquez su Motogp.com. “Devi muoverti velocemente, è il lavoro di Emilio (Alzamora), ho un buon rapporto con Pramac, ma è Emilio che parla, lui sa più di me”, ha spiegato il pilota di Cervera.

Nel 2018 si parlava già del possibile cambio di categoria del pilota di Cervera, voci cadute nel vuoto con il fallimento del team Marc VDS in classe regina. Ora, però, la situazione è diversa: “Perché no? L’anno scorso non ho fatto il passo perché non mi sentivo pronto”, dice Alex in relazione al suo debutto in MotoGP. “Quest’anno mi sento molto più preparato, se ne avrò l’opportunità, sono sicuro che la prenderò, ma ho bisogno di fare il mio lavoro in pista mentre Emilio fa il suo lavoro in ufficio”.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Nelle prime cinque gare del 2019 Alex Marquez ha collezionato un podio e una vittoria ed è tra i favoriti per la corsa al titolo mondiale. Tuttavia il catalano sta completando il suo quinto anno nella categoria intermedia, che lo rende uno dei piloti veterani della Moto2: “Con questa moto ho imparato un sacco di elettronica, stile di guida e mi sento molto più preparato”.