Valentino Rossi nel DTM, il progetto è solo rimandato

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Getty Images)

Valentino Rossi nel DTM, il progetto è solo rimandato

Anno dopo anno, il Deutsche Tourenwagen Masters (DTM) sta espandendo i propri confini per cercare di raggiungere un pubblico più ampio. Nel 2019, il campionato tedesco delle auto da turismo visiterà quattro paesi al di fuori della Germania, tra cui Zolder, Misano, Assen e Brands Hatch, gare in cui i gestori del campionato cercano di arruolare piloti locali per attirare più pubblico e aumentare l’impatto dei media.

Il prossimo appuntamento del DTM si svolgerà presso il Misano World Circuit Marco Simoncelli il 7-9 giugno e sarà caratterizzato da un ospite molto speciale: l’italiano Andrea Dovizioso che sarà alla guida di un’Audi RS5 da 610 cavalli e sarà la sua prima gara in questo campionato. Il forlivese della Ducati trova il tempo per allenarsi con il bolide tedesco, ma è entusiasta di poter partecipare ad una gara professionistica sulle quattro ruote.

Non è andato in porto, invece, il progetto di far correre anche Valentino Rossi, in quanto la Yamaha non ha dato via libera. A confermare l’indiscrezione è stato proprio il capo del DTM, Gerhard Berger: ” Il mio sogno sarebbe stato di avere Valentino con BMW e Dovizioso con Audi”. Ma il progetto è solo rimandato, perchè il Dottore ha sempre confessato il desiderio di partecipare ad un campionato sulle quattro ruote dopo il ritiro dalla MotoGP che potrebbe arrivare alla fine del 2020.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Nel 2006 Mercedes invitò il pilota di Tavullia a testare la Mercedes CLK DTM di Mika Hakkinen nel circuito tedesco di Hockenheim. Anche se i tempi segnati da Valentino Rossi con Mercdes DTM non sono stati resi noti, la squadra tedesca ha detto che l’italiano era “incredibilmente veloce”.