Motore Audi 2.0 TFSI premiato ‘Engine of the Year’

Audi 2.0 TFSI

Motore Audi 2.0 TFSI premiato ‘Engine of the Year’

Il motore Audi 4 cilindri 2.0 TFSI, con potenze da 150 a 250 CV, conquista per la 15esima volta il premio ‘Engine of the Year’ agli “International Engine of the Year Awards”,l classificato come “uno dei più efficienti e versatili motori mai sviluppati al mondo”.

Un propulsore in grado di essere efficiente sia per le grandi prestazioni che per il commuting urban, disponibile sia in modalità benzina che nelle configurazioni ibrida plug-in e bifuel a metano o Audi e-gas. Quest’ultimo un carburante rinnovabile, per il quale Audi adotta un processo di produzione sostenibile. La sigla TFSI (Turbocharged Fuel Stratified Injection) si riferisce alla sovralimentazione mediante turbocompressore e all’iniezione diretta della benzina.

Caratteristica privilegiata è la sua versatilità di montaggio, sia in posizione trasversale, per trovare spazio nei brand Volkswage, Seat e Skoda, sia in posizione longitudinale, tipica dei modelli premium della Casa degli Anelli. Anche in termini di emissioni il 2.0 TFSI è da premiare, con emissioni in linea con un propulsore di cubatura inferiore, pur garantendo le prestazioni di un’unità di grande cilindrata.

Attualmente, il 2.0 TFSI è adottato da molteplici modelli Audi appartenenti a dieci famiglie di prodotto. Il range di potenza si spinge sino a 245 CV. In occasione del Salone dell’Auto di Ginevra 2019, la Casa di Ingolstadt ha presentato in anteprima mondiale Q5, A6 e A7 Sportback in versione ibrida plug-in. Cuore pulsante dei nuovi modelli il famigerato 2.0 TFSI, chiamato a lavorare in abbinamento a un motore elettrico. Questo quattro cilindri pluripremiato si adatta anche alla gamma g-tron, nello specifico ad A4 Avant g-tron (consumi di 6,9 – 7,7 m3 ogni 100 chilometri* con emissioni di CO2 di 123 – 138 grammi/km) e A5 Sportback g-tron (consumi di 7,0 – 7,5 m3 ogni 100 chilometri* ed emissioni di CO2 di 125 – 134 grammi/km) alimentate a metano o Audi e-gas.