Niki Lauda a Monaco '75
Niki Lauda (Getty Images)

F1 | GP Monaco 1975: la pazzia di Montezemolo e l’impresa di Lauda (VIDEO)

La F1 oggi è approdata a Monaco per i primi turni di prove libere e il ricordo non può che ritornare indietro a quel fantastico 1975. Niki Lauda è al suo secondo anno in Ferrari e a lui si chiede una sola cosa: il Mondiale. Nei primi 4 appuntamenti di quel campionato ci sono stati 4 vincitori diversi e la Rossa ha singhiozzato portando l’austriaco solo a qualche piazzamento.

Il sabato Lauda firma subito la pole con un giro in 1:26.40. Il giorno seguente la gara scatta sotto la pioggia. Tanti gli incidenti e i capovolgimenti di fronte, ma una sola certezza: Niki Lauda in testa. La vittoria dell’austriaco però viene messa in dubbio negli ultimi giri quando la sua vettura soffre di un calo di pressione dell’olio.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Il gesto folle di Montezemolo

In poche tornate Fittipaldi si avvicina al pilota della Rossa, ma fortunatamente per lui la gara termina anticipatamente a causa del raggiungimento delle 2 ore di GP. Festa grande in casa Ferrari con il primo successo stagionale che riporta Maranello sul tetto di Monaco a 20 anni dall’ultima affermazione.

Montezemolo a Monaco '75
Montezemolo prova ad invadere la pista a Monaco

La vittoria di Lauda manda in estasi il mondo Ferrari e in particolare Montezemolo, che all’epoca era il direttore sportivo della Rossa che colto dalla folle felicità per il successo ottenuto quasi entrò in pista per festeggiare mentre Niki sfrecciava sul traguardo. a quel punto il povero Regazzoni si beccò un bel pugno dal futuro presidente Ferrari nel tentativo di trattenerlo.

Antonio Russo