Charles Leclerc sulle strade di Montecarlo (Foto Ferrari)
Charles Leclerc sulle strade di Montecarlo (Foto Ferrari)

F1 | Leclerc, il GP di casa lo dedica ai suoi due maestri (che non ci sono più)

Il suo primo Gran Premio in casa da pilota della Ferrari, Charles Leclerc ha deciso di dedicarlo ai due uomini più importanti della sua vita. Che non ci sono più. Il primo, il papà Hervé Leclerc, anche lui con un passato nei motori, scomparso nel 2017 a pochi giorni dal weekend di gara di Baku in Formula 2, in cui nonostante il dolore Charles fu capace di conquistare la pole position e una vittoria. Il secondo, Jules Bianchi, il suo mentore, di pochi anni più grande di lui, ma che lo aveva preso sotto la sua ala protettrice nella Ferrari Driver Academy, fino al terribile incidente al Gran Premio di Suzuka 2014, al volante della Marussia di Formula 1, che gli costò la vita.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di MotoGP, Superbike e F1 CLICCA QUI

A loro due Charles Leclerc ha deciso di dedicare il casco speciale che indosserà durante il Gran Premio di Montecarlo. Dividendolo esattamente a metà: una con il disegno del casco di Jules Bianchi, l’altra con quello di papà Hervé Leclerc. “Senza di loro non sarei qui”, ha scritto sul suo profilo ufficiale di Twitter, pubblicando la foto di questa livrea unica. “Diamo il massimo per questo weekend speciale”. E sarà davvero un fine settimana di gara diverso da tutti gli altri, non solo per i ricordi che porta con sé: il giovane talento monegasco si ritroverà a guidare una Ferrari di Formula 1 sulle stesse strade del Principato che percorreva da piccolo tutti i giorni. “Mi esalta affrontare con la Formula 1 le stesse strade dove prendevo l’autobus per andare a scuola. Sarà una gara speciale”, ha commentato Leclerc alla vigilia. E per più di un motivo.