Shock in Centrafrica: suora decapitata, i dettagli dell’orrore

Suora decapitata
Suor Ines Nieves Sancho, 77 anni, decapitata in Centrafrica (foto dal web) 

Brutale omicidio in Centrafrica, suora decapitata: il resoconto dell’accaduto

Fa sensazione quanto avvenuto nella Repubblica Centrafricana. E’ stata trovata morta lunedì mattina nel villaggio di Nola, presso la località di Berberati, suor Ines Nieves Sancho, religiosa spagnola di 77 anni che, come racconta l’Osservatore Romano, quotidiano in stampa nel Vaticano, è stata orrendamente decapitata. Il corpo è stato trovato nei locali dove insegnava alle ragazze a cucire e a provare a farsi una vita migliore. La suora si trovava nella sua stanza, ma è stata prelevata, la notte precedente, da alcuni sconosciuti che l’hanno portata nella sala dove poi l’hanno decapitata. Ancora sconosciuti i motivi dell’aggressione, così come ancora non c’è stata alcuna rivendicazione dell’episodio.

Suor Ines apparteneva alla comunità locale delle Figlie di Gesù. Suor Elvira Tutolo, di origini molisane e in missione nelle vicinanze, racconta all’Osservatore Romano: “C’eravamo viste a Pasqua e lei non era voluta venire via. Diceva: ‘Non sono sola! Ci sono le ragazze'”.