Non c’è tregua per Iker Casillas: sua moglie è malata -VIDEO

La famiglia dell’ex portiere della Nazionale spagnola Iker Casillas sembra non vivere un momento particolarmente felice, adesso dopo l’infarto che lo ha colpito, la moglie Sara Carbonero è stata operata per un tumore.

Iker Casillas è stato il portiere della nazionale spagnola per ben 16 lunghi anni. Il classe 1981 ha un palmarès di tutto rispetto, valsogli la stima di tutti i colleghi e degli appassionati di calcio. Il portiere, ora in forza al Porto, al momento non sta attraversando, però, un buon periodo. Lo scorso 1 maggio, infatti, Iker Casillas è stato colto da un infarto miocardico acuto durante una sessione di allenamento; fortunatamente, grazie all’immediatezza dei soccorsi, è stato sottoposto ad un intervento che ha risolto il problema cardiaco. Sembrava tutto finito, che la pace fosse tornata a regnare, ed invece una nuova tegola si è abbattuta sulla famiglia di Iker Casillas. Alla moglie del portiere, Sara Carbonero, è stato diagnosticato un tumore maligno alle ovaie che ha reso necessario un intervento d’urgenza. La nota giornalista ha spiegato quanto le fosse accaduto attraverso un post su Instagram il quale riportava la foto di una citazione della poesia Kafka sulla spiaggia” di Haruki Murakami, accompagnato da una lunga didascalia.

La moglie di Iker Casillas, Sara Carbonero racconta: “La vita ci ha sorpresi di nuovo”

È stata la stessa Carbonero a raccontare quanto è accaduto nella propria vita tramite il profilo Instagram: “Quando ancora non ci eravamo ripresi dallo spavento, la vita ci ha sorpreso di nuovo. Questa volta è toccato a me, con quella parola di sei lettere che ancora faccio fatica a scrivere”. Poi ha proseguito rassicurando tutti: “E’ andato tutto bene, ma ho ancora qualche mese di lotta e trattamenti da fare. Sono fiduciosa che tutto andrà bene. Qualche giorno fa in una visita di controllo i medici mi hanno trovato un cancro maligno alle ovaie e mi hanno operata. Tutto fortunatamente è andato bene, l’abbiamo preso molto presto”. Ha continuato dicendo: “Ho ancora qualche mese di trattamenti e lotta davanti a me la strada sarà dura ma so che questa storia avrà un lieto fine. Ho il supporto della mia famiglia, dei miei amici e di una grande equipe medica”.

Leggi anche —> Ragazza 19enne uccide il padre: il drammatico racconto di quegli attimi