Luciano Spalletti (Getty Images)

Sembra essere sempre più lontano da Milano e dall’Inter il futuro dell’allenatore Luciano Spalletti che potrebbe a breve lasciare i nerazzurri. Intanto la società sta valutando una lista di nomi che potrebbero approdare all’Inter in vista della prossima stagione

Il destino dell’Inter si deciderà all’ultima giornata di campionato. I nerazzurri hanno lottato per tutto il campionato per cercare di conquistare la seconda qualificazione consecutiva in Champions League, ma a 90 minuti dal termine della stagione il traguardo non è stato raggiunto. La squadra di Spalletti è, difatti, ancorata al quarto posto a quota 66 punti, a pari merito con l’Atalanta, con cui ha a sfavore gli scontri diretti. Subito dietro l’Inter ci sono il Milan e la Roma rispettivamente ad una e a tre lunghezze, dunque, i nerazzurri per conquistare la Champions dovrebbero fare punti con l’Empoli domenica nel posticipo o sperare che la Roma non vinca con oltre quattro reti di scarto contro il Parma. Intanto quello che sembra segnato è il destino di Spalletti sempre più distante da Milano con la società impegnata nella valutazione di altri allenatori.

Leggi anche —> Juventus: l’allenatore per il dopo-Allegri, in ballo diversi nomi

Inter: i nomi per sostituire l’allenatore Luciano Spalletti al termine della stagione

Luciano Spalletti al termine del campionato, che si concluderà domenica sera, potrebbe lasciare la panchina dell’Inter per far posto ad un sostituto. Il futuro dell’allenatore toscano potrebbe dipendere dal risultato contro l’Empoli, anche se secondo le ultime indiscrezioni di mercato, l’addio all’Inter sembra ormai cosa certa. Nonostante l’allenatore livornese abbia riportato i nerazzurri in Champions dopo anni l’anno scorso e sembra essere ad un passo da una seconda qualificazione alla competizione europea, alcune fasi altalenanti della stagione ancora in corso non hanno convinto i tifosi e la dirigenza che vogliono una svolta per la squadra.

Al contrario di Roma e Juventus la lista di allenatori che potrebbero prendere il posto di Spalletti non è lunga e verte su pochissimi nomi. Al tavolo della dirigenza nerazzurra si starebbero valutando Massimiliano Allegri, Maurizio Sarri e Antonio Conte. Quest’ultimo sarebbe il nome più caldo e più gradito dai vertici dell’Inter che, secondo quanto riportato dalla redazione di Tuttomercatoweb, avrebbero già fatto firmare al tecnico leccese un pre-contratto da circa 10 milioni di euro all’anno. Un ingaggio monstre per l’ex allenatore di Juventus e Chelsea ed ex commissario tecnico della Nazionale Italiana che diverrebbe il secondo allenatore più pagato nella storia della Serie A. Attualmente, però, anche se in molti sono convinti del suo arrivo, si tratta solo di un pre-contratto che non ufficializzerebbe l’arrivo nel capoluogo lombardo di Conte, che potrebbe anche valutare offerte da parte di altre società a lui interessate, tra queste anche la Juventus.

Maurizio Sarri
Maurizio Sarri (Getty Images)

Maurizio Sarri, attualmente sulla panchina del Chelsea che a breve si contenderà la finale di Europa League contro l’Arsenal, sembrerebbe poter rientrare nei piani dell’amministratore delegato nerazzurro Beppe Marotta. Sarri, difatti, sembra destinato a lasciare Londra a fine anno, dove il suo modo di giocare, il cosiddetto”Sarri Ball” non ha convinto in pieno, nonostante i risultati raggiunti. Anche in questo caso, però, ci sarebbe la concorrenza della Juventus in piena ricerca di un tecnico dopo l’annuncio del divorzio con Massimiliano Allegri. Proprio quest’ultimo potrebbe essere a sorpresa una tra le scelte dell’Inter che potrebbe puntare sul tecnico toscano, ormai divenuto un top europeo dopo le cinque stagioni vincenti sulla panchina bianconera. Per Allegri non ci sarebbe un problema economico viste le cifre proposte a Conte e l’ingaggio a Torino del livornese (7,5 milioni di euro), ma potrebbe rappresentare un ostacolo la volontà del tecnico di approdare in una piazza più prestigiosa, vedi Bayern Monaco e Paris Saint Germain interessate al suo profilo.

Rimane una suggestione, secondo le ultime indiscrezioni, quella di un possibile ritorno a Milano di Josè Mourinho, allenatore molto apprezzato dai tifosi che in nerazzurro vinse il Triplete. Il tecnico portoghese, esonerato nel corso di questa stagione, dal Manchester United potrebbe valutare altre società o anche di una nazionale, ipotesi però più remota. Infine anche quella che avrebbe portato a Mauricio Pochettino, il tecnico del Tottenham approdato in finale di Champions League, sembra essersi definitivamente allontanata.

Leggi anche —> La Roma saluta anche Ranieri: i nomi dei possibili sostituti