Molestie, giovanissima abusata in discoteca: “È stato uno straniero”

molestie discoteca
Molestie, stupro in discoteca: è successo a Marghera – FOTO: archivio

Una ragazza ha subito delle molestie da parte di un cittadino straniero mentre si divertiva in discoteca. Nessuna traccia dello stupratore.

Arriva un nuovo caso di molestie che farà discutere. Il fatto è successo a Marghera, in provincia di Venezia, dove una ragazza è stata violentata da quello che sembra essere un cittadino proveniente dall’Est Europa. La giovane ha 20 anni e ha denunciato di essere stata costretta a soddisfare le voglie del malintenzionato, all’esterno di una discoteca. Il fatto si è verificato tra sabato e domenica scorsi, con la vittima che ha denunciato tutto alla polizia. Il luogo esatto del misfatto pare sia un giardinetto utilizzato come collegamento tra un bar e le sale da ballo della discoteca. Successivamente la 20enne è tornata a casa e ha parlato con i suoi genitori di quanto le è capitato. Poi è partita la denuncia, non prima di essere andati in ospedale.

Molestie, le forze dell’ordine hanno sentito la ragazza

Sono stati i medici, i quali hanno effettuato una visita mirata, come è da prassi in questi casi, a confermare il tutto e ad informare le autorità. Gli investigatori hanno raccolto la testimonianza della giovane direttamente in ospedale. Poi si sono recati sul posto dove si sono consumate le terribili molestie per cercare di individuare qualche indizio e per prendere visione delle riprese delle telecamere del circuito chiuso di sicurezza installato sul luogo. La 20enne è risultata in comprensibile stato di choc. Appena darà segni di ripesa emotiva, sarà molto probabilmente sottoposta ad una nuova sessione di domande per cercare di stabilire l’identità dell’uomo che l’ha violentata. La Squadra Mobile nel frattempo continua a portare avanti la sua inchiesta in merito.

LEGGI ANCHE –> Farmaco ritirato, è comune in Italia: “C’è un lotto contaminato” – FOTO