Chiusi numerosi account Whatsapp: ecco il motivo

WhatsApp
WhatsApp (foto dal web)

WhatsApp, la nota applicazione di messaggistica istantanea, nell’ultimo periodo sta registrando un forte calo nei propri iscritti, numerosi utenti hanno deciso di chiudere i propri account.

WhatsApp è ormai da tempo ritenuto il colosso indiscusso della messaggistica istantanea: costanti aggiornamenti lo hanno reso un vero e proprio social sul quale è possibile condividere storie proprio come accade per Instagram e Facebook. Gli sviluppatori della piattaforma hanno continuato a rafforzare la propria creatura, rendendola peraltro sempre meno soggetta ad attacchi soprattutto per quanto riguarda il frangente privacy. Eppure se in un primo momento sembrava che WhatsApp non potesse temere rivali i dati hanno iniziato a dimostrare tutt’altro. Numerosi utenti hanno, infatti, deciso di chiudere i propri account per registrarsi su altre applicazioni di messaggistica istantanea: una in particolare, Telegram.

Whatsapp in forte calo: chiusi numerosi account

Numerosi utenti di Whatsapp hanno deciso di chiudere i propri account e di iniziare ad utilizzare nuove app. Dati alla mano, nonostante l’oltre un miliardo di utenti ed essere l’app più scaricata nel primo trimestre del 2019, la nota applicazione di messaggistica ha iniziato a riscontrare un calo. Pare che molti suoi fruitori abbiano deciso di chiudere i propri account per iniziare ad utilizzare un app rivale: Telegram. Quest’ultima è un’app alternativa che però gode di ogni funzione: alcuni sostengono che addirittura ne abbia più di Whatsapp. Ma non è questo il punto: a spingere gli utenti a cambiare fronte sarebbe stata proprio la questione “sicurezza e privacy“: secondo molti, infatti, Telegram baderebbe più di Whatsapp alla tutela dei dati sensibili dei propri utenti.  Basti pensare alle cosiddette chat temporanee che si autodistruggono dopo un breve lasso di tempo stabilito dall’utente. Questa inversione di rotta, tuttavia, non sembrerebbe destare grande preoccupazione negli sviluppatori di Whatsapp considerato che quest’ultima continua a rimanere saldamente al primo posto nella classifica delle applicazioni di messaggistica istantanea.

Telegram e Whatsapp a confronto: ecco dove la prima batte la seconda

  1. Chat di gruppo: con Telegram utilizzare le chat di gruppo è molto più semplice e dinamico: non solo si possono avere un numero maggiore di iscritti ma per gli amministratori sono disponibili tutta una serie di funzioni aggiuntive che garantiscono una gestione veloce e intuitiva del gruppo.
  2. Sicurezza informatica: come detto Telgram offre le cosiddette chat temporanee, ma non solo. L’app di messaggistica ha rifiutato di condividere le chiavi di sicurezza della crittografia delle chat con aziende terze.
  3. Condivisione di file: WhatsApp permette solo la condivisione di file di dimensioni non superiori ai 16MB, su Telegram invece è possibile inviare anche file di 1,5GB.

Leggi anche —> WhatsApp: a breve potrebbero arrivare due novità molto attese dagli utenti