ATM, a Milano mezzi fermi per 2.300 ore causa soste selvagge auto

ATM Milano
ATM Milano (Getty Images)

Le soste in seconda fila o comunque non regolari creano grandi disagi ai mezzi pubblici con conseguenti ingenti costi per la società che li gestisce. La ATM di Milano, ha reso noto che durante il 2018 sono state ben 2.300 le ore totali in cui i tram e bus sono dovuti restare fermi in attesa che le vetture parcheggiate in maniera non regolare venissero spostate. Tutto ciò ha portato anche delle perdite a livello economico per la società e multe molto salate ai proprietari delle auto che hanno commesso le infrazioni.

Per tutte le informazioni sulle novità delle auto e moto CLICCA QUI

ATM, le soste non regolari costano caro

La società lombarda ha quantificato i costi da 90 a 1.500 euro per ogni interruzione del percorso dei mezzi pubblici. Soldi che vanno poi richiesti o alle assicurazioni delle automobili coinvolte o ai proprietari delle stesse. Sono state quantificate in 2.753 le interruzioni non previste dei mezzi pubblici del capoluogo lombardo, delle quali 679 sono dovute ad incidenti in strada, ma le restanti sono tutte dovute a soste non regolari. Un monito quindi per gli abitanti di Milano ma di fatto anche per quelli delle altre città con una maggiore attenzione che va rivolta a dove si lascia la propria vettura rischiando di causare disagi al regolare traffico.