Serie A Champions League combinazioni
Inter-Atalanta (Getty Images)

Ad una giornata dal termine del campionato di Serie A, Atalanta, Inter, Milan e Roma, già qualificate almeno alle prossime competizioni europee, lottano per l’accesso alla Champions League: ecco tutte le possibili combinazioni.

Con il Monday night di stasera tra Lazio e Bologna si chiuderà la 37^ giornata di campionato, la penultima della stagione. Con solo una gara da disputare non è ancora chiaro il quadro delle partecipanti alle prossime competizioni europee. Grazie ad i risultati maturati tra ieri e sabato, la qualificazione è stata centrata da Atalanta, Inter, Milan e Roma a cui si aggiungono Lazio, vincitrice della Coppa Italia, e Juventus e Napoli già certe di un posto in Champions League da tempo.  Per quanto riguarda le prime quattro ancora non è chiaro chi accederà alla Coppa dalle grandi orecchie e chi competerà nella prossima Europa League, circostanza che verrà sancita solo al termine del campionato.

Serie A, qualificazione alla Champions League: le possibili combinazioni tra le quattro squadre in lotta

Quattro squadre dovranno diversi due posti in Champions League che ancora ad una giornata dal termine del campionato di Serie A sono ancora da assegnare. Con Juventus e Napoli certe ormai rispettivamente del primo e del secondo posto, la situazione dal terzo al sesto posto, difatti, non si è ancora delineata e tra Atalanta, Inter, Milan e Roma ci sono solo tre punti, gli stessi rimasti disponibili prima del fischio finale della stagione. Qualificata già alla fase a gironi della prossima Europa League è la Lazio grazie alla conquista della Coppa Italia, ma che in campionato non può più ambire al sesto posto. Ieri si è concluso il sogno Europa, invece, per il Torino dopo il pesante KO in trasferta contro l’Empoli per 4-1. Ecco tutte le possibili combinazioni per le due prossime competizioni europee.

3° ATALANTA (66 punti) – La meravigliosa corsa all’Europa per la squadra di Gian Piero Gasperini si potrebbe concludere con la storica qualificazione alla Champions League, competizione in cui la Dea non ha mai giocato. In questo momento, essendo al terzo posto, ed avendo a favore gli scontri diretti con Roma ed Inter, la squadra bergamasca è tra le favorite per accedere alla coppa più ambita d’Europa, ma per farlo serve una vittoria contro il Sassuolo in trasferta nell’ultima gara. In caso di mancato successo l’Atalanta sarebbe in Champions pareggiando al Mapei Stadium ed una fra Inter e Milan non vinca. Mentre in caso di sconfitta contro il Sassuolo serve che l’Inter non vinca contro l’Empoli in casa o che il Milan non vinca, tranne nel caso in cui la Roma ottenesse il successo.

4° INTER (66 punti) – I nerazzurri, reduci dal brutto KO in esterna contro il Napoli, si sono fatti scavalcare dall’Atalanta e per conquistare la seconda qualificazione in Champions consecutiva serve una vittoria contro l’Empoli, in piena lotta salvezza, nell’ultimo match di campionato. Se gli uomini di Spalletti non dovessero centrare il successo per la Champions, l’Inter dovrà fare lo stesso od un miglior risultato del Milan. I nerazzurri sarebbero qualificati anche perdendo contro l’Empoli, nel caso in cui il Milan perda in trasferta e la Roma non superi i quattro gol di scarto contro il Parma.

5° MILAN (65 punti) – Il Milan per ritrovare la Champions dopo sei anni d’assenza dovrà necessariamente recuperare un punto ad Inter o Atalanta e, dunque, dovrà conquistare il successo e sperare che non vincano entrambe. In caso il club rossonero non dovesse centrare i tre punti a Ferrara contro la Spal, ma solo un pareggio si aprirebbero due scenari: qualificato in Champions League se Inter e Atalanta perdano e la Roma vinca o in caso l’Inter faccia punti e l’Atalanta dovesse perdere.

6° ROMA (63 punti) – La Roma è tra le quattro contendenti quella con meno possibilità di accedere alla Champions League, dove l’anno scorso è arrivata in semifinale. I giallorossi per qualificarsi non solo dovranno vincere, ma dovranno tener d’occhio anche gli altri campi. Per riuscire nell’impresa la squadra di Ranieri dovrà vincere e sperare che tutte le altre tre perdano o battere il Parma con almeno cinque gol di scarto, nel caso l’Atalanta andasse a punti e Inter e Milan dovessero perdere.

In caso di parità di punti si terrà conto degli scontri diretti fra le società in questione, possibilità non del tutto da scartare essendo i quattro club molto vicini. Ecco le combinazioni:

  • Parità di punti tra Atalanta, Inter, Milan e Roma: in Champions le milanesi ed in Europa League i bergamaschi ed i giallorossi;
  • Parità di punti tra Atalanta, Inter, Milan: nerazzurri e bergamaschi in Champions con il Milan in Europa League;
  • Parità di punti tra Atalanta, Inter e Roma: in Champions League Roma ed Atalanta e nerazzurri in Europa League
  • Parità di punti tra Inter, Milan e Roma: in Champions le milanesi ed in Europa League i giallorossi.

Leggi anche —>