caduta ragazza
Ambulanza (foto dal web)

Nella giornata di ieri, 18 maggio, intorno alle 15:30 un giovane si è suicidato lanciandosi da un ponte della tangenziale, nei pressi di Capodichino (Napoli). Il ragazzo, a seguito di un volo di 60 metri è morto sul colpo.

Un giovane 30enne, nella giornata di ieri 18 maggio, si è suicidato lanciandosi da un ponte della tangenziale di Napoli, all’altezza di Capodichino. Il ragazzo ha lasciato il proprio veicolo, una Smart, sul bordo della strada, ha scavalcato il parapetto e si è lanciato nel vuoto, compiendo un volo di 60 metri. Il tutto è avvenuto davanti agli occhi increduli degli altri automobilisti che transitavano sul viadotto. Non si conoscono le cause del gesto, ma i testimoni che hanno assistito a tutta la dinamica avrebbero confermato che si sarebbe trattato di un gesto volontario.

Suicidio Napoli: 30enne fa un volo di 60 metri e si schianta su una piazza

La tragedia è avvenuta ieri intorno alle 15:30 sul ponte della Tangenziale di Napoli, nei pressi di Capodichino. Un giovane di circa 30 anni ha parcheggiato a bordo strada la propria Smart lasciando le chiavi nel quadro, è uscito dal veicolo, ha scavalcato il parapetto e si è lanciato nel vuoto. Un volo di 60 metri che ne ha causato la morte sul colpo. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine ed un’ambulanza: i sanitari non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. Alcuni testimoni, presenti sul ponte al momento dell’accadimento, riferiscono che si sarebbe trattato di un gesto intenzionale. Secondo alcuni di loro, come riporta la redazione di Fanpage, il ragazzo ha accostato l’autovettura mentre percorreva il viadotto della strada statale 162 direzione Centro Direzionale, ora ex SS 162 dir del Centro Direzionale. Il giovane sarebbe, quindi, uscito dall’abitacolo e si sarebbe avvicinato al parapetto lanciandosi nel vuoto e finendo rovinosamente, dopo un volo di 60 metri, su via Abate Minichini. Non sono note al momento le cause del gesto. In seguito alla tragedia il traffico è stato a lungo bloccato, anche in piazza Ottocalli, importante snodo fra l’Arenaccia, i Ponti Rossi e l’imbocco di Calata Capodichino.

Leggi anche —> Caso Mario Biondo, la madre: “In casa di mio figlio ho trovato uno strano biglietto”