Ferrari alla deriva, ma c’è chi ha fiducia nel boss Binotto

Mattia Binotto (©Getty Images)

F1 | Ferrari alla deriva, ma c’è chi ha fiducia in Binotto

Lo ha fatto citando Kimi Raikkonen. Ross Brawn ha offerto il suo supporto morale a Mattia Binotto dichiarandosi convinto che l’attuale team principal Ferrari potrà ottenere ancora molto in questa prima stagione al timone della Rossa.

Da quanto ho potuto capire dai commenti gli aggiornamenti introdotti dalla scuderia a Barcellona hanno prodotto risultati, ma non a sufficienza da poter battere  rivali“, ha affermato l’ex stratega di Maranello riportate da F1i.com. “In uno sport tanto competitivo non basta semplicemente progredire. Si mira ad un bersaglio mobile e l’asticella viene alzata ogni giorno“.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Capisco dunque la loro frustrazione. Stanno lavorando sodo, addirittura portando le novità in anticipo, ma poi una volta in pista il gap è cresciuto. Personalmente non mi sento di dover dare consigli a Binotto. Lui sa quello che fa. Ha già esperienza di situazioni analoghe“, ha proseguito nella sua riflessione l’attuale responsabile sportivo di Liberty Media.  “E’ cominciato un nuovo ciclo al Cavallino e spesso si apprende di più dalle situazioni difficili e dalle sconfitte“.

Belle parole per la Ferrari a parte, per l’ingegnere della Greater Manchester, le Frecce d’Argento sono tutta un’altra storia.

Cinque 1-2 sono qualcosa di perfetto, ma al di là dei numeri ciò che ha impressionato finora è la superiorità tecnica dimostrata, in particolare a Barcellona, su un circuito che per layout non mente e che è molto conosciuto dai team essendo sede dei test invernali“, ha sottolineato prima comunque di dare almeno un briciolo di speranza alla concorrenza.

Sarà dunque una lotta iridata ristretta al duo di Stoccarda Hamilton – Bottas? Di sicuro l’equipe tedesca ha posto delle basi importanti, tuttavia mancano ancora diverse corse alla fine del mondiale, quindi non si può sapere“, ha chiosato Brawn.

Chiara Rainis