MotoGP, Valentino Rossi: “Il rischio ci ha premiato”

Valentino Rossi
Getty Images

MotoGP, Valentino Rossi: “Il rischio ci ha premiato”

Valentino Rossi piazza un colpo da maestro nella Q1 del GP di Le Mans, montando doppia soft slick mentre tutti puntavano sulle gomme da bagnato. Il Dottore si è ampiamente meritato l’accesso alla Q2, ha riprovato ad azzardare le gomme da asciutto nel secondo round delle qualifiche, prima di fare dietrofront e guadagnarsi la quinta piazza in griglia.

“Sono molto felice, perché stamattina ero fuori dalla Q2 e dovevamo trovare qualcosa per migliorare la nostra posizione di partenza – ha raccontato Valentino Rossi -. Abbiamo preso una scommessa in Q1, abbiamo montato le slick ed è stata la scelta giusta. Era un rischio, ma ha pagato, perché non c’era troppa acqua in pista e sono stato in grado di passare alla Q2, che era molto importante. Anche in Q2, con le gomme da bagnato, ero abbastanza competitivo. Sono quinto, ma ho anche un buon passo nel caso avessimo una gara bagnata domani. Nell’asciutto ieri non ero molto forte. Dobbiamo provare alcune modifiche alle impostazioni, ma oggi non avevamo tempo per questo, quindi dobbiamo aspettare per vedere quali saranno le condizioni di domani”.

Vinales in difficoltà sul bagnato

Valentino Rossi si è rivelato il miglior pilota Yamaha al termine delle qualifiche, con Maverick Vinales solo 11esimo. La sua scelta iniziale di gomme non ha funzionato: ha assistito alle prestazioni del suo compagno di squadra nel Q1 e ha deciso di optare anche lui per le gomme slick all’inizio della Q2. Aveva lasciato che tutti gli lasciassero la corsia di sorpasso davanti a sé per avere uno spazio libero in pista, ma con la pioggia che diventava più pesante è dovuto tornare immediatamente nel box per passare alle gomme da bagnato. Lo spagnolo inizierà la gara di domani dalla quarta fila.

“La strategia non è andata esattamente al meglio. Abbiamo deciso di dare una possibilità alle gomme slick all’inizio della Q2, ma ha iniziato a piovere di più. Abbiamo perso due o tre giri nel momento in cui la pista era nelle migliori condizioni per impostare un tempo veloce. Ad ogni modo, penso che stiamo andando bene questo fine settimana. Stiamo cercando di migliorare e sul bagnato siamo migliorati molto. Nell’asciutto mi sono sempre sentito benissimo, quindi per noi è una buona pista. È vero che devo iniziare la gara dall’11°, ma faremo del nostro meglio per salire sul podio. Abbiamo fiducia, perché capisco come andare in moto e come essere più veloce. La moto, adesso, è di buon livello. Dobbiamo ancora migliorare in alcune aree, ma sta arrivando. Nulla è impossibile, quindi spingeremo domani, per dare il massimo e vedere cosa possiamo ottenere”.