MotoGP, Jorge Lorenzo: “Gomma sbagliata, potevo essere in prima fila”

Jorge Lorenzo
Getty Images

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Gomma sbagliata, potevo essere in prima fila”

Jorge Lorenzo procede a piccoli passi e, dopo aver guadagnato l’accesso diretto alla Q2, si assicura l’ottavo posto in griglia di partenza a Le Mans. Non è il risultato che si aspetta, ma per il pilota maiorchino si tratta della prima esperienza sul bagnato con la Honda RC213V. “La sensazione è stata molto positiva. La moto è anche competitiva su una pista bagnata. Non ero così lontano dalla vetta”.

Dopo i test di Jerez ha ottenuto qualche miglioramento a livello di ergonomia e altri piccoli dettagli, ma per puntare alla vittoria serve ancora tanto lavoro. A peggiorare la situazione è arrivata la pioggia che ha mandato in tilt la strategia gomme: “Ho usato due varianti di pneumatici nella parte posteriore. Il primo pneumatico era troppo morbido. La media era la gomma perfetta. Ma non ho potuto beneficiare del morbido all’inizio. Ma con la media era troppo scivoloso per migliorare i tempi. Oggi sarei potuto essere in prima o seconda fila. Sfortunatamente, ho preso la gomma peggiore all’inizio, perché la gomma morbida era troppo morbida”.

Sin dal venerdì Jorge Lorenzo ha mostrato dei progressi e spera che domenica sia una gara da asciutto: “Il problema che ho ancora è il mio infortunio. Il dottore dice che ci vogliono fino a sei mesi. Sta migliorando sempre di più. Ma non posso fare flessioni né usare il freno come vorrei. Non posso abbassare la moto e lavorare sul cambio di direzione. Spero che vada ancora meglio al Mugello”. Ma la pioggia di Le Mans ha permesso al maiorchino di prendere le misure anche sul bagnato: “E’ stata la prima volta che ho avuto l’opportunità di andare sull’acqua con questa moto, quindi era molto importante conoscere le sensazioni e sono abbastanza soddisfatto”.