Scomparsa Emanuela Saccardi: la decisione della Prefettura

Emanuela Saccardi
Emanuela Saccardi (foto dal web)

Riprenderanno quando il clima si sarà stabilizzato nei prossimi giorni le ricerche della 47enne Emanuela Saccardi scomparsa lo scorso 23 aprile da San Giorgio (Piacenza).

Dopo passate più di tre settimane dalla scomparsa della cassiera 47enne Emanuela Saccardi. La donna è uscita dalla sua abitazione di San Giorgio, comune in provincia di Piacenza, per recarsi a lavoro lo scorso 23 aprile, ma da quel momento non si sono più avute sue notizie. Nonostante le numerose attività di ricerca della donna non si è trovata traccia, ma la sua auto con all’interno dei suoi effetti personali, ad esclusione dello smartphone, è stata rinvenuta in un parcheggio di Piacenza qualche ora dopo. Le ricerche che si erano fermate a causa del maltempo, secondo quanto riportato dal quotidiano Libertà, riprenderanno nei prossimi giorni.

Leggi anche —> Scomparsa Emanuela Saccardi: la decisione degli inquirenti

Emanuela Saccardi: le ricerche riprenderanno nei prossimi giorni

Non si è affievolita la speranza dei familiari di Emanuela Saccardi di ritrovare la donna ancora in vita. Emanuela, 47enne cassiera di un supermercato, è scomparsa lo scorso 23 aprile. La donna era uscita come faceva quotidianamente dalla sua abitazione di San Giorgio, comune in provincia di Piacenza, per recarsi a lavoro, un supermercato della catena Il Gigante di San Nicolò, ma da quel momento non si hanno più sue notizie. Dopo alcune ore i familiari hanno denunciato la scomparsa alle forze dell’ordine le quali hanno fatto scattare le ricerche impegnando oltre cento unità tra carabinieri, sommozzatori, vigili del fuoco, unità cinofile, Protezione Civile e i volontari dell’Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze (ANPAS) con l’ausilio anche dei droni. L’auto della donna è stata trovata in un parcheggio di Piacenza, in via del Pontiere e al suo interno vi erano gli effetti personali della donna, chiavi, portafoglio, documenti, ad eccezione del cellulare che risulta essere spento. Secondo quanto scritto dal quotidiano Libertà le ricerche, dopo essere state sospese per il maltempo, riprenderanno nei prossimi giorni quando le condizioni metereologiche saranno favorevoli. Le operazioni di ricerca, confermate dalla Prefettura di Piacenza, si concentreranno nuovamente nei pressi del fiume Po.

Leggi anche —> Scomparsa Emanuela Saccardi: l’inquietante ritrovamento