Hyundai Elantra 2020: addio al cambio manuale e consumi ridotti

(Image by Motor1)

Sempre più produttori si stanno allontanando dalle trasmissioni manuali a causa del calo delle vendite.

La Hyundai Elantra 2020 non fa eccezione. Con il suo ultimo aggiornamento, l’Elantra lascia il cambio manuale a favore della trasmissione “intelligente” dell’azienda a variazione continua, o una doppia frizione a sette marce, a seconda del modello.

Qualsiasi versione della Elantra 2020 con il motore Atkinson Cycle da 2,0 litri avrà il cambio CVT di Hyundai. Con l’autobox standard ritirato, la Elantra vede il risparmio di carburante aumentare su tutta la linea. Il modello base SE è il più efficiente, capace di fare 100 km con appena 6,72 l di carburante, mentre il SEL, Value, Value, e Limited impiegheranno 6,92 l/100 km.

I modelli Eco e Sport con i motori turbo 1.4 e 1.6 litri, nel frattempo, ricevono la trasmissione a doppia frizione a sette marce. Hyundai non ha ancora rilasciato i dati relativi al risparmio di carburante per quei modelli. Qualunque sia l’assetto o la trasmissione, la potenza viene trasferita esclusivamente alle ruote anteriori.

(Image by Motor1)

Gli aggiornamenti minori, come il climatizzatore automatico a doppia zona e uno schermo da 3,5 pollici all’interno del quadro strumenti, sono ora in dotazione standard per il 2020. Sistemi di sicurezza come l’avviso di collisione anteriore e l’assistenza alla tenuta di corsia sono anch’essi di serie nell’ambito della configurazione di sicurezza SmartSense di Hyundai. Il cruise control radar, l’assistenza sicura all’uscita – che avvisa i passeggeri di un veicolo in avvicinamento da dietro – e la prevenzione delle collisioni anteriore con rilevamento pedoni, sono disponibili su Elantra Limited con il pacchetto Ultimate.

Il 2020 Hyundai Elantra SE parte da 17.000 euro, che rappresenta un aumento di quasi 1.700 euro rispetto al modello 2019. Il modello Sport è l’assetto più costoso, e partirà da 21.300 euro.