Salvini, striscione di protesta tutto da ridere: “Portatela lunga la scala…” – FOTO

Salvini striscione, l'autore: "È una forma di protesta"
Salvini striscione, “Portatela lunga la scala, sono al quinto piano” – FOTO: screenshot

Caso Salvini striscione, un cittadino fiorentino accoglie così il ministro dell’Interno, anche Renzi e Nardella applaudono: “Nessun insulto, solo grandiosa ironia”.

Il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, è stato a Firenze per il tour elettorale che lo sta portando a visitare diverse zone d’Italia in vista delle elezioni europee del prossimo 26 maggio. Le diverse tappe vedono Salvini nelle vesti di leader della Lega. Ma nel capoluogo toscano c’è stata un’altra vicenda controversa, che anche in questa occasione ha riguardato degli striscioni contestati, come accaduto qualche giorno fa a Bergamo. Diversi messaggi lasciati scritti su delle lenzuola a caratteri cubitali e che presentavano messaggi niente affatto amichevoli nei confronti del capo del Carroccio sono stati tolti dalle autorità. Ma ce n’è uno che ha resistito più di tutti, e che all’atto pratico non ha presentato anzi alcun insulto nei confronti di Salvini. Che terrà in comizio in città domenica 19 maggio. Lo striscione recita: “Portatela lunga la scala. Sono al quinto piano”, e ha fatto bella mostra di se sulla sommità di un palazzo in zona Santa Croce. Si sa anche il nome dell’autore, un tale Nicola Melloni, che ha spiegato anche il perché di questa iniziativa.

LEGGI ANCHE –> Nadia Toffa, l’attacco di Elena Santarelli: “Non c’è chemio che tenga”

Salvini, l’autore dello striscione: “È una protesta ironica, nessun insulto”

“Sono stato io, purtroppo dalla strada non si vede molto bene. Ma c’è molta soddisfazione nel vedere che se ne sta parlando sui social. Ho visto che dove passava il leghista Salvini stavano togliendo tutti gli striscioni contro di lui. Ed io avevo della vernice rossa che mi avanzava…non è uno striscione contro il buon Matteo, bensì una forma di protesta contro i provvedimenti che tagliano le gambe alla libertà di pensiero. E l’ho fatto con ironia, anche se ora ho in mente altre frasi”. La cosa ha suscitato la reazione divertita di Daniele Nardella, sindaco di Firenze, che su Twitter ha commentato così l’accaduto. “L’ironia della nostra gente è insuperabile”. Più caustico l’ex premier Matteo Renzi. “Salvini vuole rimuovere gli striscioni? E questa è la risposta di Firenze! A chi sparge odio, rispondiamo con l’ironia. Questa è Firenze”.

LEGGI  ANCHE –> Pamela Prati, “Marco Caltagirone non esiste”: le prove su Whatsapp – FOTO-VIDEO