Simoncelli e Pedrosa
Marco Simoncelli e Dani Pedrosa (Getty Images)

MotoGP | GP Le Mans 2011: la leggerezza di Simoncelli e l’inizio dell’inferno (VIDEO)

Ci sono circuiti che per forza di cose ti riportano indietro nel tempo a ricordi lontani che danno emozioni. Il GP di Le Mans non può che farci ritornare al 2011 e a quella fantastica gara che vide si Casey Stoner vincitore, ma gli italiani praticamente tutti protagonisti.

In quella gara, alle spalle dell’australiano giunse Andrea Dovizioso che all’epoca guidava una Honda, staccato di ben 14 secondi. Dietro di lui di pochi decimi Valentino Rossi in uno dei suoi rari acuti a bordo della Ducati. In 5a piazza, invece, chiuse il nostro Marco Simoncelli, che fu protagonista di una gara pazzesca e di un duello emozionante con Dani Pedrosa purtroppo
culminato con grandi strascichi di polemiche.

-> Per restare aggiornato sulle ultime notizie di F1, MotoGP e Superbike CLICCA QUI

Polemiche che fomentarono odio

Siamo al giro 17, infatti, quando un Simoncelli arrembante arriva negli scarichi di Pedrosa. Lui è più veloce e lo supera, ma nella curva in fondo al rettilineo lo spagnolo prova a buttarsi dentro, il Sic curva come se lui non ci fosse, i due si prendono, ma a farne le spese è Dani che finisce a terra e con una clavicola rotta.

La Direzione Gara punisce Simoncelli con un ride through, ma al rientro il 58 è una furia e risale sino alla 5a piazza. Al ritorno ai box per lui comincia l’inferno. Pedrosa e qualche suo amico pilota attaccano pesantemente Marco definendolo “pericoloso”, si innesca così un clima bruttissimo all’interno del paddock con alcune minacce di morte recapitate all’italiano nel GP successivo. La situazione divenne così insostenibile che il Sic fu costretto a girare con la scorta al successivo GP di Catalogna.

Antonio Russo