Opel
Opel logo (image by Facebook)

Non è un fatto insolito negli ultimi tempi che grandi marchi automobilistici decidano di richiamare alcune auto per intervenire e risolvere dei problemi tra i più disparati. L’ultima in ordine di tempo è stata la Opel con la casa tedesca che ha deciso di richiamare in tutta Europa circa 210 mila vetture tra Corsa ed Adam. Si tratta di auto con motorizzazione a benzina che potrebbero avere dei problemi per quello che riguarda le emissioni di ossido di azoto.

Per tutte le informazioni sulle novità delle auto e moto CLICCA QUI

Opel richiama 210 mila Corsa ed Adam a benzina per eventuali problemi

Per quello che riguarda possibili problemi con le emissioni di ossido di azoto spesso sono state protagoniste le vetture con motore diesel mentre in questo caso ad essere state richiamate sono auto a benzina. Il lavoro che sarà compiuto dall’azienda sulle auto in questione non comporterà ovviamente costi ai proprietari dei veicoli. Entrando nello specifico, stando a quanto riferito da un portavoce dell’azienda, alcune Adam e Corsa del 2018 e del 2019, potrebbero vedere non funzionare nel migliore dei modi la sonda lambda ed una volta superati i 50 mila chilometri potrebbero superare i limiti di emissioni.