Moto2, Mattia Pasini: “A Le Mans per essere in testa”

Getty Images

Moto2, Mattia Pasini: “A Le Mans per essere in testa”

Terza gara, terza squadra: il commentatore di Sky Sport MotoGP e sostituto della Moto2 Mattia Pasini per il prossimo GP di Francia sarà impegnato con il team Petronas Sprinta Racing. Il pilota della VR46 Academy prende il posto dell’infortunato Khairul Idham Pawi, che ha dovuto subire un intervento al mignolo dopo una caduta a Jerez. Il pilota malesiano mancherà per sei o otto settimane.

Mattia Pasini non vede l’ora che arrivi la terza gara della stagione: “Sono molto concentrato sul GP della Francia e cercherò di fare del mio meglio. L’obiettivo è essere in testa o almeno finire tra i primi cinque, perché penso che abbiamo un sacco di potenziale dopo aver provato la moto martedì scorso”, ha confessato. A Le Mans l’italiano tornerà in sella ad una Kalex, dopo aver guidato la KTM di Jake Dixon (Sama Qatar Ángel Nieto) a Jerez, ma con scarso successo, rimediando una caduta in gara.

Molto meglio era finita in Texas, con il team Flexible Box HP40-Kalex al posto di Augusto Fernandez, conquistando una quarta posizione in gara. Questa volta ha il vantaggio di esercitarsi sulla moto già nel test di Jerez della durata di un giorno. Inoltre, il circuito di Bugatti è un buon posto per il 33enne: “In passato, avevo già ottenuto un podio e due pole position a Le Mans ed ero sempre molto forte. È una pista che mi piace. Se facciamo più giri nel weekend lavoreremo per migliorare la moto. L’obiettivo è quello di essere il più veloce possibile, perché stiamo già iniziando da un’ottima base. Ero molto forte nel test di Jerez, dobbiamo concentrarci sul nostro obiettivo, avere un po ‘di fortuna e soddisfare Petronas Sprinta Racing per l’opportunità che mi hanno dato”.