Andrea Verona imbattuto nel Mondiale Enduro Junior (Foto Dario Agrati)
Andrea Verona imbattuto nel Mondiale Enduro Junior (Foto Dario Agrati)

Mondiale Enduro | Italia in testa alle categorie giovanili

Santiago de Compostela, teatro del terzo round del Mondiale Enduro 2019, ha proiettato ai vertici delle graduatorie Junior e Youth i Talenti Azzurri FMI. Nei due giorni di gara i giovani piloti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana hanno conquistato podi, vittorie e la leadership di campionato nelle rispettive classi di appartenenza.

Nel Mondiale Enduro Junior Andrea Verona non ha fatto sconti. Il portacolori TM Racing, Campione del Mondo Youth 2017, ha messo a segno la terza doppietta di fila, conquistando la vittoria in entrambe le giornate di gara. Il Talento Azzurro comanda ora la classifica del Mondiale Enduro Junior a punteggio pieno, frutto di 6 successi in 6 gare anche per quanto concerne la classe J1. Sempre nella Junior, Emanuele Facchetti con la propria GasGas si è messo in mostra: 10° e 6° nei due giorni, 5° e 3° per quanto concerne la J2, conquistando domenica un podio meritato.

I successi dei Talenti Azzurri FMI sono proseguiti nella classe Youth riservata ai giovanissimi under-23 in sella a moto 125cc 2 tempi. Matteo Pavoni, costretto al ritiro per un inconveniente tecnico sabato, ha fatto sua la vittoria domenica di un soffio rispetto a Claudio Spanu, con 2 secondi posti ed una sequenza di 6 podi in 6 giornate di gara affermatosi ora quale nuovo leader del Mondiale Enduro Youth. Conferme ad alti livelli anche da parte di Manolo Morettino, sesto nei due giorni, ben figurando in questa sua prima stagione internazionale.

Cristian Rossi, Direttore Tecnico Enduro FMI, commenta: “Un plauso a tutti i nostri Talenti Azzurri che si sono comportati molto bene a Santiago de Compostela. Una gara dura, non tanto per il percorso, bensì per delle speciali lunghe, davvero impegnative, da oltre un’ora. Andrea Verona ormai ci ha abituati bene a queste prestazioni e risultati, anche se non è stato affatto facile nella giornata di domenica con gli avversari molto vicini. In questo momento è il più forte della Junior e proprio per questa ragione ha fatto la differenza. Segnali di ripresa anche da parte di Emanuele Facchetti con un positivo podio nella propria classe di appartenenza conseguito domenica. Nella Youth super-gara da parte di Matteo Pavoni e Claudio Spanu, autori il secondo giorno di un finale da brivido giocandosi la vittoria in un vero e proprio testa-a-testa. Spanu nell’ultima estrema ha ottenuto un tempo… da GP, mentre Pavoni con questa superlativa vittoria ha posto rimedio allo sfortunato ritiro di sabato. Bravo anche Manolo Morettini, in crescita sotto tutti i punti di vista, mettendosi in mostra nel palcoscenico iridato. Un ringraziamento ad Andrea Balboni, il cui contributo è sempre imprescindibile e preziosissimo sul piano tecnico e professionale per la crescita dei ragazzi. Mi preme inoltre sottolineare i risultati di Salvini, Redondi, Oldrati, Cavallo e Guarneri, tutti protagonisti al Gran Premio di Spagna, segno che il movimento italiano dell’Enduro sta ottenendo sempre più risultati di prestigio.

Prossimo appuntamento del Mondiale Enduro a Serres (Grecia) dove saranno impegnati i Talenti Azzurri FMI iscritti alla graduatoria Junior.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore