Getty Images

Tech3, Herve Poncharal: “Passi avanti dopo il test di Jerez”

Gioie e dolori in casa KTM Tech3 dopo le prime quattro gare. Miguel Oliveira sta offrendo buone prestazioni nonostante sia sono all’esordio in classe regina, mentre Hafizh Syahrin è additato come il fanalino di coda dei GP, incapace di adattarsi alla RC16 dopo una buon 2018 con la Yamaha M1.

Miguel Oliveira e Hafizh Syahrin raggiungono Le Mans questo fine settimana pieni di motivazioni. Eppure, il Gran Premio di Francia è l’evento più eccitante del calendario per l’intero team Red Bull KTM Tech3, in quanto è il turno di casa della squadra con sede a Bormes les Mimosas. Insieme a Quartararo e Zarco, il team Tech3 cercherà di elargire un grande spettacolo per il pubblico francese.

Oliveira punta a migliorare la sua KTM RC16 e il suo risultato in questo weekend davanti all’appassionato pubblico francese. Allo stesso modo, il malese Syahrin, che è riuscito a rimanere con il suo compagno di squadra fino agli ultimi giri della scorsa gara, non vede l’ora di tornare in sella. “Il Gran Premio di Francia a Le Mans è sicuramente un evento molto speciale per il team Red Bull KTM Tech 3. Il tuo round di casa è sempre molto speciale – ha detto Herve Poncharal -. Naturalmente, ci sono più fan francesi che in qualsiasi altro calendario del MotoGP. Ricordo ancora l’incredibile accoglienza che abbiamo ricevuto dalla folla l’anno scorso, che è sicuramente qualcosa che potrebbe essere un po’ diverso quest’anno senza un pilota francese a bordo. Ma Miguel parla ancora molto bene il francese e l’Hafizh credo sia molto popolare con tutte le sue battute nel pubblico francese. Inoltre la Francia è un mercato chiave per KTM, un mercato importante per Red Bull, ma in più abbiamo il nostro sponsor del carburante e dell’olio, Elf. Credo davvero che dopo il Gran Premio in Spagna, il test sia stato abbastanza produttivo. Grazie a KTM abbiamo ricevuto alcuni nuovi elementi da testare, che sono stati tutti abbastanza positivi”.