Si accascia in palestra: tragedia per un 39enne

Infarto in strada
Ambulanza (foto dal web)

Un 39enne è morto in una palestra di Carosino (Taranto) dopo aver accusato un malore. A nulla sono serviti i tentativi dei sanitari del 118 di salvargli la vita.

Un uomo di 39 anni è deceduto nella palestra che frequentava dopo aver accusato un malore. Il tragico episodio è avvenuto nel pomeriggio di venerdì scorso, 10 maggio, a Carosino, comune in provincia di Taranto. Il 39enne, secondo quanto riportato dal Quotidiano di Puglia, mentre si trovava all’interno della struttura, davanti ai propri amici, si è sentito male e si è accasciato improvvisamente a terra. I presenti hanno contattato il 118, ma purtroppo i tentativi del personale medico giunto sul posto non sono serviti a salvare la vita al ragazzo che è deceduto.

Si accascia in palestra per un malore: muore 39enne

Una tragedia ha scosso la comunità del piccolo comune di Carosino, in provincia di Taranto. Nel pomeriggio di venerdì un ragazzo di 39 anni è deceduto a causa di un malore in una palestra del paese. Intorno alle 18, secondo quanto riportato dal Quotidiano di Puglia, il 39enne si è recato nella palestra, ma improvvisamente colto da un malore si è accasciato a terra davanti agli occhi degli amici. Immediatamente i presenti hanno soccorso il 39enne ed hanno contattato i soccorsi che sono arrivati sul posto con un ambulanza insieme alle pattuglie dei carabinieri della compagnia di Martina Franca e di San Giorgio Jonico. I sanitari hanno provato a rianimare l’uomo, ma ogni tentativo è stato vano. Di quanto accaduto è stato informato il pubblico ministero di turno Daniela Putignano che ha disposto una prima ispezione del cadavere ed il trasferimento di quest’ultimo presso l’obitorio dell’ospedale Santissima Annunziata. Non è ancora stata disposta l’autopsia ed i militari dell’Arma stanno cercando di ricostruire quei terribili attimi consumatisi all’interno della struttura. Il 39enne, come riportato dal Quotidiano di Puglia, era molto conosciuto nella cittadina anche per il suo impegno in politica. Oltre ai numerosi i messaggi di cordoglio arrivati alla famiglia dell’uomo, i candidati alle elezioni amministrative hanno deciso di sospendere ogni attività politica programmata per sabato 11 maggio.

Leggi anche —> Strage di Erba, Rosa Bazzi: “Ci ha fatto proprio un bel po’ di danno”