Il baby russo della Ferrari esordisce in Formula 3 con una vittoria

Robert Shwartzman in gara a Barcellona nella Formula 3 2019 (Foto Ferrari)
Robert Shwartzman in gara a Barcellona nella Formula 3 2019 (Foto Ferrari)

F3 | Il baby russo della Ferrari esordisce in Formula 3 con una vittoria

È stato un esordio molto positivo quello di Robert Shwartzman e Marcus Armstrong nella serie FIA Formula 3. La prima tappa stagionale della serie si è disputata al Circuit de Catalunya-Barcelona, ed entrambi i piloti della Ferrari Driver Academy hanno confermato sul campo i buoni riscontri emersi nei test invernali. Dopo aver conquistato la pole position, Shwartzman ha centrato l’obiettivo del primo successo stagionale al termine di una gara molto intensa, confermandosi in quarta posizione nella seconda corsa dopo un’ottima rimonta dall’ottava piazza occupata al via. Quattro i sorpassi messi a segno da Robert, di cui due senza l’aiuto del sistema DRS, impresa non proprio semplice su un circuito come quello di Barcellona. Il bottino di tappa, 37 punti, gli ha garantito la leadership nella classifica di campionato, con 13 lunghezze di vantaggio su Christian Lundgaard.

“Al via di Gara-1 la mia partenza non è stata delle migliori – ha commentato il diciannovenne pilota russo – e mi è costata la prima posizione passata nelle mani di Lundgaard. Quando la direzione gara ha congelato la corsa in regime di Virtual Safety Car ho subito rallentato per evitare di incappare in penalità. È stata la prima volta che mi sono trovato in questa situazione, e ho cercato di restare concentrato per sfruttare al meglio le fasi di ripartenza. Poco dopo mi è stato comunicato che ero virtualmente leader della corsa, a causa di una penalità che Lundgaard avrebbe dovuto scontare sul suo tempo di gara, e ho cercato di rimanere in contatto con la sua monoposto per assicurarmi la vittoria. La seconda corsa è stata più animata, ho recuperato posizioni e credo che con un giro in più avrei acciuffato la terza posizione. È stato un grande fine settimana, abbiamo sempre avuto il ritmo per essere nelle primissime posizioni, e questo mi rende ottimista in vista dei prossimi appuntamenti”.

Weekend positivo per Armstrong

Anche il weekend di Armstrong si è concluso con un buon bottino di punti. Il pilota neozelandese in Gara-1 ha mantenuto la terza posizione dal via alla bandiera a scacchi, completando poi il weekend di Barcellona con la quinta piazza arrivata in Gara-2, corsa in cui è stato autore di un’ottima partenza che gli ha permesso di passare di guadagnare due posizioni. In virtù di questi risultati Armstrong è quarto nella classifica di campionato con 21 punti.

“Sono contento del mio terzo posto arrivato in Gara-1 – ha spiegato Armstrong – anche se non nascondo che mi sarebbe piaciuto essere più vicino alle posizioni di vertice per potermi giocarmi la vittoria. Nella prima corsa subito dopo il via ho provato ad attaccare Robert, ma non ho mai avuto una vera chance per tentare il sorpasso. In Gara-2 sono partito bene, ma purtroppo la Safety Car entrata in pista nelle fasi iniziali non mi ha favorito. Nel finale ho faticato un po’ con le gomme posteriori, ma alla fine ho conquistato punti importanti che completano un fine settimana positivo. Sono soprattutto contento per il fatto di aver assimilato molte informazioni utili nell’arco del weekend, che saranno importanti in vista della lunga stagione che ci attende”.